A- A+
Politica
Meloni di lotta e di governo: Ue nelle Istituzioni, Valencia nella politica
Giorgia Meloni e Ursula Von der Leyen

Così è da inquadrarsi al rapporto a geometria variabile con il suo una volta alleato ma tuttora amico storico Viktor Orban e con l’Ungheria. Come ugualmente è da inquadrarsi in questa ottica di compensazione gli endorsement al partito gemello spagnolo di estrema destra e franchista di Vox. Qualche giorno fa la leader di FdI è tornata in video a parlare agli spagnoli riuniti a Valencia: “Siete un gran popolo e saprete riconoscere chi vale sul serio: la sinistra europea e internazionale non può difendere i deboli e i lavoratori, noi sì, perché diciamo la verità. In Italia difendiamo la nostra sovranità, gli italiani. E lo stesso fate voi. Dico a tutti voi, non abbiate paura di votare con la vostra testa. 

Mancano 10 giorni per una data decisiva per il futuro della vostra storia" e poi la conclusione: “In Italia stiamo difendendo gli interessi degli italiani e sono sicura che dal 23 di luglio, lo stesso si potrà fare in Spagna con un governo di patrioti con Vox. Viva Italia, Viva Spagna, viva i patrioti europei".

Insomma il gioco della Meloni appare chiaro: un colpo all’asse del sovranismo ed uno alla botte delle istituzioni UE. Sono tornate le convergenze parallele di Aldo Moro, nel tentativo di far quadrare i conti. C’è da dire che l’opposizione italiana è totalmente impreparata a controbattere questo piano preciso e dettagliato con la Schlein che sembra più un pugile suonato che si aggira per il ring urlando frasi senza senso sull’armocromismo che una segretaria del Pd e Giuseppe Conte impegnato a salvare la cadrega con molto mestiere ma con pochissimo riscontro elettorale.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
bruxellesmelonivalencia





in evidenza
Affari in rete

Guarda la gallery

Affari in rete


in vetrina
Da Napoli a Milano, le migliori pizze italiane: ecco dove mangiarle. La classifica

Da Napoli a Milano, le migliori pizze italiane: ecco dove mangiarle. La classifica


motori
FIAT svela la nuova Grande Panda: ritorno al futuro con design italiano

FIAT svela la nuova Grande Panda: ritorno al futuro con design italiano

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.