A- A+
Politica
esplosione di Shalabayeva

"Ho tanti amici lì e mia figlia si è trovata bene". Se dovesse riuscire a lasciare il Kazakistan, Alma Shalabayeva, la donna rimpatriata con una procedura che ha sollevato pesanti polemiche facendo tremare i vertici del Viminale, potrebbe chiedere di tornare qui oppure in Svizzera. Perché nonostante quello che è successo la scorsa primavera, ha mantenuto legami solidi e alla figlia manca la scuola romana dove aveva imparato l'italiano.

Mentre in procura si preparano le nuove audizioni, destinate a chiarire che cosa non abbia funzionato nella procedura di espulsione e, in particolare, il perché al giudice di pace titolare del fascicolo la questura di Roma non abbia trasmesso le generalità corrette della donna, la Commissione diritti umani del Senato è appena rientrata da un viaggio in Kazakistan, per valutare le condizioni in cui vive la donna.

Domani, la delegazione guidata dal pdl Ciro Falanga renderà pubblici i dati raccolti, assieme al presidente della commissione, Luigi Manconi. A partire dalle condizioni in cui vive Alma Shalabayeva: "E' chiaro che lei soffre molto l'impossibilità di lasciare il paese, anche perché nel frattempo il marito è detenuto in Francia", spiega Emma Fattorini del Pd.
 

Iscriviti alla newsletter
Tags:
shalabayeva
in evidenza
La startup EdilGo guida la ripresa edile in Italia

Corporate - Il giornale delle imprese

La startup EdilGo guida la ripresa edile in Italia

i più visti
in vetrina
Luce e Gas, passaggio al Mercato Libero. Abbassalebollette fa chiarezza

Luce e Gas, passaggio al Mercato Libero. Abbassalebollette fa chiarezza


casa, immobiliare
motori
Mercedes, approvato piano al 2026 con investimenti da 60 MLD

Mercedes, approvato piano al 2026 con investimenti da 60 MLD


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.