A- A+
Politica
"Votate Zaia, ma preferenza a Chiara". Bufera su un circolo del Pd in Veneto

Ha creato un terremoto politico il caso di Chiara Luisetto, ex sindaco di Nove, segretaria (auto-sospesa) del Pd di Vicenza, e candidata al consiglio regionale. La vicenda è nata da una lettera spedita dal coordinatore del circolo Pd di Nove-Cartigliano Gilberto Lorenzin ai militanti e agli elettori dem, scoperta e resa nota da Alberto Gottardo durante il suo Morning Show su Radio Cafè. Vi si leggono molti complimenti a Luisetto, la cui candidatura in Regione assume "i tratti di un avvenimento straordinario", dopo che "straordinari" sono già stati i risultati del suo mandato da sindaco e "straordinario" è il suo progetto politico. E' "la candidata ideale". Purtroppo, però, cè un problema e dalla lettera s’intuisce che è il candidato presidente del centrosinistra Arturo Lorenzoni. "La partita, come è facilmente intuibile, non è delle più facili - scrive sospirante Lorenzin -. Tuttavia Chiara ha voluto metterci la faccia, consapevole che dovrà conquistarsi a fatica un posto a Venezia". Come fare dunque per eleggere Luisetto, pur votando Luca Zaia?

Lo spiega bene - come si legge su www.corriere.it - il circolo Dem di Nove-Cartigliano: "La legge elettorale regionale prevede la possibilità del voto disgiunto". Un meccanismo complesso, che però Lorenzin sintetizza efficacemente: "Se un vostro amico o conoscente non fosse intenzionato a votare il candidato presidente del centrosinistra Arturo Lorenzoni, potrebbe tuttavia esprimere la preferenza per Chiara. È importante divulgare il più possibile questa informazione", perché il voto a Zaia magari contribuirà ad eleggere Zaia ma magari sarà utile pure a Chiara e quindi meglio non incaponirsi nel sostenere a perdere il professore padovano.

Luisetto, ospite del Morning Show, è apparsa in difficoltà, ha rivendicato di aver "attaccato frontalmente Zaia più volte", premesso che "il circolo di Nove è autonomo" e spiegato che l’intento di Lorenzin, "che in più occasioni ha inviato a votare Lorenzoni" era solo quello di convincere l’elettorato di destra di Nove a votare per l’ex sindaco del paese. Poi, in un successivo comunicato, la candidata ha parlato di "tentativo maldestro dovuto ad un eccesso di zelo", ha preso le distanze dalla lettera "che non avevo letto" e ha ribadito il suo leale sostegno a Lorenzoni, chiedendosi sibillina se non si tratti "di un caso montato ad arte" dalla destra.

Loading...
Commenti
    Tags:
    veneto pd disgiunto zaia
    Loading...
    in evidenza
    Canalis, la lingerie è da infarto Eli sensualissima sul letto. Le foto

    Diletta, Belen e... Le foto delle vip

    Canalis, la lingerie è da infarto
    Eli sensualissima sul letto. Le foto

    i più visti
    in vetrina
    Grande Fratello Vip 5: GREGORACI-PRETELLI, DIRTY DANCING. E GARKO...

    Grande Fratello Vip 5: GREGORACI-PRETELLI, DIRTY DANCING. E GARKO...


    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Nuova Ford ST, il graffio di Ford arriva anche in Europa

    Nuova Ford ST, il graffio di Ford arriva anche in Europa


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2020 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.