A- A+
PugliaItalia
Comunali, FdI chiama Di Paola e Monteleone: 'Siano i candidati a fare sintesi'

Bari –  “Non vogliamo diventare strumento di chi fa una battaglia nazionale ma non va bene nemmeno un sistema per il quale uno è il candidato e gli altri devono uniformarsi”. Nel fuoco incrociato del centrodestra barese sulle Comunali, i Fratelli D’Italia di Filippo Melchiorre fanno da pontieri e puntano ad essere ago della bilancia. In campo da settembre con il proprio nome per Palazzo di Città, chiamano da Affari Mimmo Di Paola e Costantino Monteleone per disinnescare la mina delle primarie, che rischia di far saltare tutti i tavoli: “Ora siano i candidati, compreso il nostro, a tentare lo sforzo della sintesi”, manda a dire Marcello Gemmato.

DIVISI/ Di Paola sulle Primarie, Fi: “Non è imposto”/ Quagliariello: ‘Primarie o noi alternativi’/ FI lancia Di Paola, Ncd su Monteleone.

L’oggetto del contendere resta quello delle primarie, pretese dagli alfaniani di Massimo Cassano e derubricate a “pregiudiziali travestite da lezioni di democrazia” dagli azzurri. Di Paola, invece, ha evitato strappi con una cauta apertura, dedicandosi alla composizione delle alleanze: “Sono abituato, anche per formazione professionale, a studiare i problemi nel dettaglio per trovare soluzioni percorribili ed efficaci, usando le risorse economiche in maniera da efficientare la spesa ottenendo il massimo risultato”, ha tirato dritto in conferenza stampa. E dal partito di Guido Crosetto hanno le idee chiare sugli equilibri che si vanno costruendo tra le due (neo o ri)nate formazioni: “È evidente che si sta conducendo una battaglia politica nazionale a livello locale e, quel che è peggio, lo si sta facendo in un momento storico in cui è chiaro che Emiliano non abbia governato bene e in cui possiamo tornare a dare esempi di buon governo della città”, spiega Gemmato, da segretario regionale. Il modus? “Lo citava Tatarella: tutti insieme, compatibilmente”. E l’ipotesi di consultazioni popolari va proprio in quella direzione: “Se dovessero diventare divisive ed ognuna delle parti in campo dovesse essere disposta a fare un passo indietro, saremmo addirittura disposti a ragionarci”.

COMUNALI/ FI incontra Di Paola / FI a Ncd: 'Non parli di lealtà'/ I GRUPPI/ Ncd in Comune, FI attacca / Tutti i nomi dei gruppo in RegioneLO STRAPPO/ Cassano punge Fitto: accordo con Ferrarese/ “Sto con Alfano, avanti senza rancore”/ Schittulli lascia: "Non sarò candidato Sindaco"

Intanto, i protagonisti cominciano ad incrociare le spade, il leader di Impegno Civile ha chiamato a raccolta gli alleati sul programma e risposto, tra le righe, alle battute di Michele Emiliano in Consiglio comunale. “Non sono abituato a studiare recitazione. Quello studio lo lascio a chi si è dimostrato molto più bravo di me in questi anni a fare l’attore. Io faccio un altro mestiere, come dimostra la mia storia”, ha commentato sibillino, mentre Desirèe Digeronimo incontrava il primo cittadino, uscendo dall’ufficio con una copia del Documento di Programmazione Preliminare per il PUG della città. E la settimana si annuncia ricca di colpi di scena.

(a.bucci1@libero.it)

Iscriviti alla newsletter
Tags:
di paolamelchiorregemmatofratelli d'italiabaricomunalimonteleone
i blog di affari
Quirinale, il dopo Mattarella: a Palazzo Chigi serve Draghi o un suo affine
L'OPINIONE di Ernesto Vergani
Il 25° brano dei Jalisse presentato al Festival di Sanremo 2022
CasaebottegaJalisse
Relazione extraconiugale, la mia amante sa che sono single. Rischio un reato?
di Avv. Francesca Albi*
i più visti


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.