A- A+
PugliaItalia
Comunali, Schittulli azzera le voci: “Non corro da Sindaco, sì a Di Paola”

Bari – Il tam tam delle ultime ore lo aveva incoronato primo tra i papabili ma Francesco Schittulli non ci sta e ribadisce “Non ho intenzione di candidarmi alla carica di Sindaco di Bari, come del resto annunciato ufficialmente mesi fa”. Il dietrofront del professore gravinese era arrivato a novembre, dopo aver a lungo ipotecato la nomination e derubricato a pagliacciata l’ipotesi di primarie. In compenso, i mal di pancia degli scorsi giorni, sempre più trasversali e meno nascosti nel centrodestra, parevano poter mettere non poco in difficoltà Mimmo Di Paola. E far risalire vertiginosamente le quotazioni dell’oncologo per un rapido cambio in corsa.

BAGARRE A DESTRA/ Di Paola: "Resto candidato"Fumata nera sull'accordo/ Municipi e FdI agitano il centrodestra/ Ncd, sì a Di Paola

“Sono grato a chi in buona fede mi ritiene degno di un ruolo tanto importante e delicato; tuttavia, ho la sensazione che il mio nome sia stato strumentalizzato da chi vuole creare problemi alla coalizione. Si tratta, del resto, di una strumentalizzazione destinata a fallire”, attacca a testa bassa il presidente della Lilt, per nulla persuaso a rischiare di diventare una pedina di peso nella dura contesa interna alle forze in campo. E con il timore che un suo eventuale ritorno sugli scudi potesse essere utilizzato come spauracchio per mettere nell’angolo l’ex numero uno di Aeroporti Di Puglia e forzare la mano sulle partite aperte, Municipi in primis. Sotto i riflettori anche il Nuovo Centrodestra di Massimo Cassano, deciso a non retrocedere sui numeri - con gli uscenti ed ex Pdl da riconfermare – senza archiviare il leader di Impegno Civile ma nemmeno risparmiandogli critiche, tanto da incappare nell’ulteriore ammonizione degli azzurri: “La terzietà del nostro candidato Sindaco rispetto ai partiti rappresenta  uno degli elementi dirimenti che hanno condotto Forza Italia a scegliere sin dalla prima ora di fare un passo indietro e sostenere la sua candidatura a sindaco quale figura capace di fare sintesi tra diverse sensibilità, nella comune condivisione di valori irrinunciabili”. 

Ultimatum Ncd, da Fi a Di Paola mandato sulle alleanze/ Ncd al veleno, al voto con Monteleone?Primarie "leggere" per il nome?

E se il diretto interessato non ha giocato proprio da pompiere, chiarendo di essere determinato ad andare avanti ugualmente anche in caso di repentine inversioni di rotta dei big ("La mia indipendenza non è trattabile”), Schittulli gli conferma in toto l’endorsement. “Sono stato il primo ad indicare l’ingegnere Mimmo Di Paola come una importante risorsa per il centrodestra pugliese. Ribadisco anche oggi questo appoggio con la lealtà e la coerenza che hanno sempre contraddistinto ogni mio agire politico”, fa sapere, giocando d’anticipo sulle potenziali richieste, in arrivo dai piani alti del partito del Cavaliere, e sgombrando il campo dai rumours di contatti già avvenuti per sondare il terreno. Sullo sfondo ci sono le imminenti regionali, la volontà di non “bruciarsi” e di lavorare in tempo utile ad una federazione. Basterà a blindare schema e candidato? Aspettando Melchiorre ed FdI…

(a.bucci1@libero.it)

Iscriviti alla newsletter
Tags:
bari2014elezionicomunaliemilianodecarodi paolaschittullicentrodestrapugliacassanoncdalfanoforza italiafittovendola
i blog di affari
Super Green Pass al via: un ricatto, una forma di apartheid
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Covid, l'Italia? Laboratorio del capitalismo terapeutico su scala planetaria
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Lo Sportivo Straniero in Italia: Importante Convegno
i più visti


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.