A- A+
PugliaItalia

Si direbbe un rituale, per una vera e propria esecuzione. Secondo i militari del Nucleo investigativo e della Scientifica, alla vittima  -giàramortita -  è stato inferto prima un colpo alla tempia, per poi essere sgozzato. Proseguono le intricate indagini sull’omicidio del pensionato 64enne, Pietro Palena: il corpo della vittima era stato trovato nella nei pressi di Monte Sant'Angelo, sul Gargano, all’interno di un casolare abbandonato, con una profonda ferita alla testa.

Un puzzle non di facile lettura quello prospettatosi agli occhi degli investigatori. Apparentemente, infatti, la vittima non aveva alcun “nemico” o ambigua storia alle spalle: Palena, infatti,  era un uomo dalla vita semplice e dedito alla famiglia – aveva 3 figli - e alla preghiera, come evidenziato dalla costante frequentazione dei Testimoni di Geova.

Pochi gli indizi, per ora, trovati: la vittima quasi sicuramente avrebbe provato a difendersi, come testimoniato dalla ferita sul volto. Teatro dell’omicidio, stando alla scena del crimine ed al masso ricoperto di sangue rinvenuto vicino al corpo della vittima, proprio il casolare abbandonato. A pochi metri dal cadavere, gli investigatori hanno anche ritrovato i resti della Hyundai Accent del pensionato, completamente bruciata.

Gli inquirenti ad oggi non escludono alcun pista, neanche quella della criminalità organizzata garganica. Ma recentemente la scoperta di rituali fatali, relativi ad altri casi di non facile soluzione, ha spesso ricondotto le ipotesi su ben altri binari. Le indagini sono coordinate dal pm della Procura di Foggia, Laura Guidotti.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
palenagarganocavaassassinioindagini
i blog di affari
Il New York Times minimizza l'omicidio del ricercatore italiano Davide Giri
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Italia 2^ in UE per abbandono universitario
Massimo De Donno
Super Green Pass, boom di disdette: la distruzione di economia e lavoro
L'OPINIONE di Diego Fusaro
i più visti


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.