A- A+
PugliaItalia
Ncd Festa Nazionale. La cronaca della prima giornata

In corso a Conversano (Ba) la prima festa nazionale del Nuovo Centrodestra denominata “Borgo Popolare, 1000 giorni per il Sud”. Come nella tradizione delle feste di partito è un succedersi di incontri e dibattiti per discutere di tematiche di carattere politico, culturale e amministrativo che non potevano non prescindere dall’operato del Governo, con particolare attenzione verso il meridione.

Diversi gli incontri durante la prima giornata che hanno visto intervenire tra gli altri il coordinatore nazionale del partito Gaetano Quagliariello, il ministro della Salute Beatrice Lorenzin e il capogruppo al senato, l’ex ministro del lavoro, Maurizio Sacconi. Ospite d’onore della prima giornata il sottosegretario alla presidenza del consiglio, il renziano di ferro, Graziano Delrio.

Dagli interventi dei big del partito di Alfano è venuta fuori come l’esigenza del Nuovo Centrodestra è quella di smarcarsi dall’abbraccio mortale dei Renzi e dalla sua forza mediatica, cercando di rivendicare il merito delle tante riforme che il governo sta realizzando.

Il coordinatore nazionale Quagliariello ha ribadito con forza come le tante riforme poste in essere negli ultimi mesi si sono potute realizzare solo grazie alla presenza nel governo del Nuovo Centrodestra, altrimenti Renzi avrebbe dovuto pagare alla sinistra del PD un pedaggio troppo alto.

Per quanto riguarda il futuro, in attesa delle riforme costituzionali e della nuova legge elettorale, Quagliariello auspica una semplificazione del quadro politico nazionale con i partiti che ritornino ad essere protagonisti. Uno scenario politico con una sinistra estrema che si sfila dal PD, che gli permetterebbe così di diventare un vero partito socialdemocratico europeo e un’area popolare, liberale e cattolica che faccia perno sul NCD dove devono convergere tutte le forze moderate e la parte sana di Forza Italia, partito che purtroppo e attualmente in fase di smantellamento, e poi una destra lepenista che si potrebbe coagulare intorno a Salvini e la Meloni.

20141010 210424
 

In vista delle alleanze per le prossime elezioni regionali Quagliariello, ha ribadito che il NCD è alternativo al PD e che l’alleanza di governo è solo finalizzata a fare le riforme in questo particolare momento storico, e respinge l’ipotesi di alleanze variabili con Forza Italia, a seconda delle regioni. Un’alleanza è possibile solo se ci sarà un accordo nazionale, altrimenti l’NCD sarà costretto ad andare avanti per la propria strada. Stesso discorso vale per la Puglia, dove prima ancora dell’alleanza nel centrodestra bisognerà attendere un accordo tra Forza Italia e Raffaele Fitto

Sulla stessa lunghezza d’onda l’ex ministro Sacconi che rivendicava il successo per la recentissima riforma del lavoro, e anche lui sottolineava come senza l’apporto delle NCD non si sarebbe mai fatta. Una riforma il cui obiettivo è quello di far aumentare i posti del lavoro e che da alle imprese la possibilità di gestire con maggiore flessibilità sia l’ingresso che l’uscita dal mondo del lavoro. Adesso il compito del NCD è quello di vigilare affinché la riforma vada definitivamente in porto e che si provveda celermente nell’approvazione dei decreti attuativi.

20141010 210444
 

Anche il ministro Lorenzin rivendicava con forza l’operato svolto dal suo ministero e come sia riuscita ad evitare tagli al suo ministero e per essere riuscita inoltre a far approva il “patto della salute” che ha riordinato il sistema sanitario Italiano e i cui successivi passi spettano alle regioni. Nel corso del suo intervento ha anche parlato di Ebola, sottolineando che al momento in Italia non c’è nessuna emergenza, anche se allo stesso tempo l’allerta deve restare alta per fare la giusta prevenzione. In quest’ottica va anche l’incontro, con tutti i ministri della sanità dei paesi dell’Unione che si terrà a Bruxelles il 16 ottobre prossimo.

Nell’incontro dove è stato protagonista Delrio invece, si è parlato di Fondi strutturali, unanimemente tutti gli interlocutori, tra i quali il sottosegretario al ministero dello Sviluppo Economico Simona Vicari, l’economista Nicola Rossi e l’imprenditore Vito Pertosa, hanno ribadito come, anche alla luce della nuova programmazione comunitaria, siano una risorsa che l’Italia non può permettersi di sprecare.

Atteso per oggi l’intervento del ministro dell’Interno Angelino Alfano che sarà intervistato dal giornalista Francesco Verderami.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
ncdquagliarielloconversanolorenzinfesta
i blog di affari
Covid, l'Italia? Laboratorio del capitalismo terapeutico su scala planetaria
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Lo Sportivo Straniero in Italia: Importante Convegno
Mascherina all'aperto, simbolo dell'alienazione e uniforme dei sudditi
L'OPINIONE di Diego Fusaro
i più visti


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.