A- A+
PugliaItalia
Peragine, Povertà in Puglia Persistente: 1/3 per 3 anni

La Puglia messa sotto la lente, per le politiche di prevenzione e contrasto delle povertà. Lo scenario viene descritto da un parterre di studiosi che nella due giorni del 10 e dell’11 dicembre si susseguono a Bari presso la Fiera del Levante.

peragine
 

È Vito Peragine, professore associato di Scienza delle Finanze Università di Bari a presentare il quadro pugliese delle povertà in Puglia, in una recente ricerca della Fondazione Brodolini e pubblicata in questi giorni da Carocci "Povertà e politiche di inclusione in Puglia”.

"Nel 2004-2008 le fasce più povere della popolazione - ha detto Vito Peragine - vedono salire enormemente il reddito disponibile, in un aumento complessivo. Nel 2008-2012 le fasce più povere della popolazione vedono crollare drasticamente il livello di reddito disponibile, in un contesto di generale deprivazione. Il 10% della popolazione più ricco vede crescere il proprio reddito disponibile nello stesso quadriennio, diversamente da ciò che accade nel resto del Paese”.

Secondo la ricerca che per la prima volta viene presentata proprio in occasione della terza Conferenza regionale delle Politiche sociali, le persone più povere in Puglia sono i disoccupati e i lavoratori autonomi maggiormente nella fascia tra i 35 e i 44 anni.

“Nel quinquennio 2007-12 la riduzione della povertà in Puglia ha riguardato soprattutto i maggiori di 65 anni e le coppie senza figli", ha continuato Peragine. "Le categorie per cui è più aumentata sono invece le fasce più giovani della popolazione”.

Ma quanto è persistente la povertà in Puglia?

“Nel Mezzogiorno e in Puglia – spiega ancora Peragine – la povertà è un fenomeno che, in un orizzonte quadriennale, riguarda più di un individuo su due. Nel Nord la percentuale è di uno su cinque. Nel Mezzogiorno e in Puglia la povertà ha caratteri di maggiore persistenza: circa un terzo è povero per almeno tre anni”.

(gelormini@affaritaliani.it)

Tags:
peraginepovertàsocialepugliapersistente
i blog di affari
Alternanza scuola-lavoro, diciamo basta all'istruzione turbocapitalistica
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Il “vecchio” Biden indica i nemici Cina e Russia
Di Ernesto Vergani
Faccia a faccia Salvini-Draghi: "Cosa ho chiesto al premier"
i più visti


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.