A- A+
PugliaItalia
Regionali, Schittulli gela il centrodestra: "Mi candido. Con o senza primarie"

Bari – Che si voti a marzo o si aspetti l’election day alle amministrative, Francesco Schittulli ci sarà. L’inquilino di Via Spalato accelera sulle Regionali e conferma di voler essere della partita. Con o senza gazebo: “Spero sia ancora possibile seguire un percorso di maggiore coinvolgimento dei cittadini attraverso le primarie, rispetto alle quali avevo già manifestato la mia piena disponibilità. Ma il tempo corre ed io sento il dovere di rispondere alle tante sollecitazioni del territorio che mi richiamano alle mie responsabilità”, fa sapere dal suo nuovo blog, promettendo ulteriori dettagli nei prossimi giorni. 

Regionali, Azzollini lancia Schittulli ma Ferrarese frena/ Primarie, FI: “È Ncd che si sfila”/ Ncd si smarca sulle Regionali

L’ultimo a rilanciarne la nomination era stato il molfettese Azzollini, durante la festa nazionale degli alfaniani - pur frenato dal coordinatore Ferrarese - ma l’oncologo gravinese ha preferito aspettare che si chiudessero le urne delle Provinciali. Per poter smettere definitivamente la fascia blu presidenziale e lasciar quietare gli strascichi virulenti del post voto: a Foggia le espulsioni del forzista Tarquinio sono state rispedite al mittente dai dissidenti Mongiello e Potenza, a Lecce gli ammanchi di voti delle Europee si sono riproposti pericolosamente e a Brindisi è Ncd a mettere alla porta i franchi tiratori. Tuttavia, il centrodestra ha retto e l’oncologo gravinese ha intenzione di prenderne le redini. “Questo è il tempo in cui il coraggio deve anteporsi agli interessi personali, alle scelte tattiche, alle convenienze di parte; è il tempo in cui le persone serie devono mettersi a disposizione della propria comunità nell’interesse del bene comune; è il tempo di cambiare in una terra dove cantastorie e sceriffi hanno ingannato le speranze dei pugliesi”, arringa, “È in questo tempo che io metto la mia esperienza di uomo e di medico, a disposizione della mia comunità, per amore della mia terra”.

Schittulli torna in pole? / Marmo alle primarie incerte del cdx/ Schiaffo a Fitto/ Fitto chiama la società civile/ Gazebo il 23 novembre senza Ncd

A prescindere dalle consultazioni popolari, appunto. Se dal partito dell'ex Cavaliere le reazioni sono centellinate e neppure Ncd prende posizione ufficialmente sulla discesa in campo, l’andriese Nino Marmo continua a perorare la causa fittiana: “C’è ancora tempo per fare le primarie. Vuol dire che quello che ho fatto in questo mese, con la mia candidatura per il rinnovamento del centrodestra è servito”, assicura, ma l’aria tra gli azzurri non è delle migliori. “È chiaro che le primarie del 23 novembre non si terranno più e ancora una volta il candidato del centrodestra verrà scelto a Roma chissà con quali criteri”, ha squarciato il velo il monopolitano Romani, inizialmente papabile sparring partner, “Mi spiace che alla fine la decisione finale sarà presa da esponenti politici che poco conoscono la Puglia e la sua realtà. Così facendo ci stiamo preparando ad una sconfitta epocale alle prossime regionali ", profetizza amaro, tirandosi definitivamente fuori da una contesa che - a poco più di mese - non avrebbe neppure un canovaccio su regole, coalizione e candidature. 

(a.bucci1@libero.it)

Iscriviti alla newsletter
Tags:
schittulliregionalipugliafittoemilianoprimariemarmo
i blog di affari
CONSULTAZIONI EUROPEE, PROGETTI PER BIBLIOTECHE, SCUOLE E GLI OVER 65
Boschiero Cinzia
Lions aiuta la protezione civile con la "Project bag"
Quirinale, il dopo Mattarella: a Palazzo Chigi serve Draghi o un suo affine
L'OPINIONE di Ernesto Vergani
i più visti


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.