A- A+
PugliaItalia
In Salento non vogliono il leghista Tosi. Perrino: "Ci ripensino, perBacco"

IL DIRETTORE DI AFFARI ANGELO MARIA PERRINO: "La Turci e Salameh ci ripensino, perBacco"

angelo maria perrino 800
 

Alla Festa del Negramaro io e Affaritaliani.it ci saremo. Ringrazio Fernando Leone, il sindaco di Guagnano, la capitale della new economy vinicola pugliese, per averci scelto: amiamo il Salento, terra di libertà, di storia, di cultura e di futuro sostenibile e vogliamo dal palco ancora una volta testimoniarlo.

Supponiamo che Paola Turci e Nabil Salameh, nel rifiutarsi di stare sul palco col sindaco di Verona e del Vinitaly Flavio Tosi, abbiano bevuto un bicchiere di troppo. Perciò, perBacco, ci ripensino".

dicharazione del direttore di Affaritaliani.it Angelo Maria Perrino

Un altro duro colpo arriva sulla sesta edizione del Premio Terre del Negroamaro ed anche questo, stando alle dichiarazioni rilasciate dai protagosti, é figlio della scelta del sindaco guagnanese Fernando Leone di assegnare il premio principale della kermesse guagnanese al sindaco leghista di Verona Flavio Tosi. Dopo l’assenza di Nabil Salameh, cantante dei Radiodervish e personalità impegnata nella lotta per i diritti della Palestina, è stato, infatti, ufficializzato, direttamente da Fernando Proce, direttore artistico e presentatore dell’evento, il forfait di Paola Turci che avrebbe dovuto esibirsi nel concertone finale del palco centrale di Piazza Maria SS. del Rosario.

"La cantante – ha dichiarato Proce – ha palesato a me personalmente la sua decisione di non condividere l’evento con un sindaco appartenente al partito della Lega. Per quel che mi riguarda – conclude – mi discosto completamente dalla sua scelta e ritengo che una manifestazione così importante e fondamentale per la valorizzazione e la promozione del territorio, debba restare completamente fuori da qualunque polemica di tipo politico".

Fermo nelle sue posizioni, anche, il sindaco di Guagnano, Fernando Leone, il quale ha espresso dispiacere per "la rinuncia di due grandi artisti che stimo e che non potremo avere sul palco, a causa di una decisione che non condivido".

LA REPLICA DI TOSI - "Leggo su un quotidiano pugliese che la cantante Paola Turci ha deciso di non partecipare al Premio Terre del Negroamaro, in programma a Guagnano il 22 agosto prossimo, perché non intende condividere il palco con il sottoscritto, in quanto sindaco leghista". Lo ha detot il sindaco di Verona, Flavio Tosi, che riferendosi alla cantante ha aggiunto: "Liberissima di farlo, ma clamorosamente incoerente". "Il fatto che il sottoscritto sia sindaco di Verona - ha continuato Tosi - infatti, non le ha impedito l’anno scorso di partecipare, non credo proprio gratuitamente, al Teatro Romano, di proprietà del Comune di Verona, ad una rassegna promossa per dall’Amministrazione comunale a guida leghista".

"Cosa non si fa per farsi pubblicità! Comunque, se Paola Turci vorrà, in futuro, ripetere un evento come quello da noi co-organizzato nel nostro Teatro Romano, la accoglieremo sempre volentieri: non siamo antidemocratici, e non facciamo discriminazioni, come fa lei” ha concluso Tosi commentando la notizia oggi dal Quotidiano di Puglia Brindisi.

UN PREMIO AD AFFARITALIANI - Il premio della città salentina sarà consegnato anche al titolare della cantine Due Palme Angelo Maci, al direttore di Affaritaliani.it Angelo Maria Perrino e al musicista Fulvio Palese.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
tositurci
i blog di affari
Covid, Lancet smonta le tesi che stigmatizzano i non vaccinati
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Draghi-Schwab, vis a vis due protagonisti dell'ordine neoliberale filobancario
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Violenza donne, la maratona radiofonica che dà voce alla lotta agli abusi
L'opinione di Tiziana Rocca
i più visti


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.