A- A+
Il Sociale

Quindici anni, la sindrome di down e un sogno: scalare l'Everest. Lui è Eli Reimer, un ragazzino americano diventato famoso in questi giorni per aver portato a termine un'impresa fino a ieri impensabile. E' infatti il primo ragazzo down al mondo ad aver raggiunto il campo base della leggendaria montagna.

Ci è riuscito dopo un anno di preparazione e allenamenti e grazie all'aiuto e al supporto del padre e di un gruppo di amici.

 

L'obiettivo infatti non era solo personale. L'impresa ha voluto sensibilizzare l'opinione pubblica sui ragazzi disabili e raccogliere  fondi a favore della Fondazione Elisha, organizzazione non profit fondata dai genitori di Eli nel 2005.

Per portare a termine l'impresa, ci sono voluti 19 giorni e 113 km di scalata per raggiungere l'altezza di 5.370 chilometri. "E' stata un'esperienza straordinaria - ha detto il padre, Justin Reimer -. Lui ha guidato il gruppo e ognuno di noi in questa impresa ha sperimentato una certa forma di disabilità".

Tags:
eli reimerdowneverest
in evidenza
Simest, la qualità a supporto della competitività delle pmi italiane

Esportazioni

Simest, la qualità a supporto della competitività delle pmi italiane

i più visti
in vetrina
Scatti d'Affari Intesa Sanpaolo, apre il nuovo Museo delle Gallerie d’Italia a Napoli

Scatti d'Affari
Intesa Sanpaolo, apre il nuovo Museo delle Gallerie d’Italia a Napoli


casa, immobiliare
motori
Citroën Ami 100% ëlectric: la rivoluzione della mobilità urbana è in vetrina

Citroën Ami 100% ëlectric: la rivoluzione della mobilità urbana è in vetrina


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.