A- A+
Il Sociale

 

Angela Bachiller

“Il Comune di Valladolid ha da questa mattina il suo primo consigliere con sindrome di Down”. Così inizia sul giornale locale El Norte de Castilla il breve testo che accompagna la fotografia del momento in cui Ángela Bachiller ha assunto l'incarico diventando la prima persona con sindrome di Down in Spagna che ricopre una carica di questo tipo. Agenzia giornalistica “Autonomamente grandi”: 31 ragazzi Down imparano a vivere da soli Down realizzano guida di roma ad alta comprensibilità "Vi aiuto ad aiutarmi": due libri con i consigli dei ragazzi down Down sempre più longevi, ma ''servono progetti di vita autonoma'' www.agenzia.redattoresociale.it Bachiller occupava il numero 18 nella lista di candidati del conservatore Partido Popular nelle elezioni municipali di Valladolid, nella regione di Castilla y León, che si sono svolte nel 2011.

Il PP ottenne 17 consiglieri comunali e ora Bachiller, che lavora come assistente amministrativo nell'Assessorato al Welfare, rimpiazza un consigliere che si è dimesso dopo l’imputazione in un giudizio per concussione e prevaricazione. “L’inclusione di Ángela Bachiller nella lista del sindaco, Francisco Javier León de la Riva, nelle scorse elezioni fu ricevuta molto bene dalle associazioni di persone con disabilità, che lo vedono come un passo avanti nel cammino verso la normalizzazione”, scrive il Norte de Castilla. Il Comune di Valladolid ha celebrato un consiglio straordinario per l’occasione. Nei giorni scorsi la notizia della imminente assunzione dell'incarico da parte di Bachiller è stata pubblicata da vari giornali spagnoli.

Il quotidiano El Mundo da anche voce a chi crede che sia un fatto positivo ma eccezionale come Agustín Matía, dell’associazione Down España. Matía considera un “paradosso” che una donna con sindrome di Down possa essere consigliere nel comune di Valladolid mentre ci sono “giovani della sua stessa età e stesse condizioni che non hanno diritto a voto”. “Questa straordinaria notizia per l’integrazione delle persone con disabilità nella vita politica si scontra con la realtà di altri disabili che non hanno diritto a voto. Decine di migliaia. Concretamente, 79.398 persone, secondo i dati della Commissione elettorale centrale”, scrive El Mundo. Il quotidiano spiega che tutti gli spagnoli maggiorenni hanno, in teoria, diritto al voto ma che nel caso dei disabili intellettuali spesso dipende dalla decisione dei giudizi, che devono giudicare caso per caso se sono incapacitati per esercitare il diritto di voto.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
primaconsiglierasindromedown
in evidenza
Ferragni spettacolare a Parigi Calze a rete e niente slip

Le foto delle vip

Ferragni spettacolare a Parigi
Calze a rete e niente slip

i più visti
in vetrina
Briatore innocente, non frodò il fisco con lo yacht. "Fine di un calvario"

Briatore innocente, non frodò il fisco con lo yacht. "Fine di un calvario"


casa, immobiliare
motori
Renault svela gli interni della nuova Austral

Renault svela gli interni della nuova Austral


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.