A- A+
Sport
Barcellona choc: Santos chiede sei mesi di stop per Neymar

A due anni dal passaggio di Neymar al Barcellona, il Santos ha fatto richiesta alla Fifa di sospendere il giocatore per aver commesso irregolarità nel suo trasferimento in Spagna. Uno stop auspicato di 6 mesi dalle competizioni ufficiali e 55 milioni di euro di risarcimento. Il Peixe avanza richieste che spiazzano tutti e difficilmente potranno essere accettate.

Ad ogni modo, il club brasiliano poggia la sua offensiva sul fatto che Neymar avrebbe rotto unilateralmente il contratto, spostandosi a Barcellona senza l'assenso della società. L'accusa è di malafede. Wagner Ribeiro, agente del fuoriclasse brasiliano non sembra preoccupato: "E' assurdo, quest'azione non mi crea alcuna preoccupazione. E non penso impensierisca neppure Nemyar".

 Resta l'ennesima grana di questo inizio di stagione tormentato per il Barcellona, che già deve fare i conti con l'infortunio di Leo Messi (fuori da qualche settimane e ne avrà per un altro mese) e con la richiesta di 22 mesi di carcere per la Pulce nel processo legato all'evasione fiscale.

Tags:
barcellonasantosneymar
in evidenza
Aria fredda polare sull'Italia Fine maggio da... brividi

Meteo previsioni

Aria fredda polare sull'Italia
Fine maggio da... brividi

i più visti
in vetrina
Banca Ersel, inaugurato il progetto di ristrutturazione della nuova sede

Banca Ersel, inaugurato il progetto di ristrutturazione della nuova sede


casa, immobiliare
motori
BMW, nuova iX xDrive50 rivoluziona il piacere di viaggiare

BMW, nuova iX xDrive50 rivoluziona il piacere di viaggiare


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.