A- A+
Sport
Benitez vs Mauro, su Sky nuove scintille in diretta tv

Una domenica sera nervosa per Rafa Benitez. Prima l'amaro pareggio casalingo del Napoli contro l'Atalanta, il sorpasso subito dalla Sampdoria (con Lazio e Roma che allontanano la zona Champions), l'espulsione e la rabbia per l'arbitraggio di Calvarese. Poi la nuova puntata tra lui e Massimo Mauro. "Chi parla in studio? Mauro? Voglio le sue scuse, altrimenti non parlo". Il tecnico del Napoli è tornato a parlare ai microfoni di 'Sky Sport', e ritrova l'opinionista con cui  aveva avuto un 'match' in onda dopo la sconfitta degli azzurri contro il Torino. L'ex fantasista di Juventus e Napoli ha chiesto a sua volta le scuse a Rafa Benitez. Momenti di gelo in studio, con Ilaria D'Amico che prova a rasserenare la situazione.

Mauro (aveva parlato di "dichiarazioni disoneste" di Benitez) alla fine porge le scuse. E Rafa Benitez parla: "Se mi stai chiedendo scusa rispondo. Il fallo di Pinilla in occasione del gol dell'Atalanta? Credo che l'arbitro non l'abbia visto, altrimenti sarebbe pericoloso. Sono certo che non l'ha visto, così come non l'hanno visto l'assistente, i collaboratori e il quarto uomo".

Tags:
benitezmaurosky sportmassimo maurorafa benitez
Loading...

i più visti

casa, immobiliare
motori
Nuova Mercedes AMG GT Coupe’4, sempre più ‘sartoriale’

Nuova Mercedes AMG GT Coupe’4, sempre più ‘sartoriale’


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.