A- A+
Sport
Berrettini in discesa libera, com’è lontana la finale di Wimbledon 2021

Berrettini in discesa libera, che sia la "maledizione di Montecarlo"?

Continua il momento-no del tennista romano Matteo Berrettini, 26 anni. L'atleta, allenato da Santopadre, è caduto nuovamente al primo turno, perdendo, a Cincinnati, contro l'idolo di casa Frances Tiafoe. Com’è lontana, per Matteo, la splendida finale di Wimbledon 2021, quando fu battuto da Djokovic e ricevette le congratulazioni di Mattarella, che era presente a Wembley per sostenere l’Italia di Mancini, che batté i sudditi della Regina Elisabetta, nell’avvincente finale degli Europei!

Il mese scorso, Matteo, bloccato dal Covid, non ha potuto tornare sull’amata erba londinese. Al rientro, qualche vittoria, ma non poche sconfitte, ultima quella con Tiafoe. E Berrettini è stato superato da Jannik Sinner, 21 anni, nella graduatoria del drappellò di italiani meglio piazzati nella classifica ATP. L’altoatesino, ieri, è stato eliminato, nel 1000 di Cincinnati, negli ottavi di finale, dal canadese Félix Auger-Aliassime, dopo aver sprecato due match-points.

Come si spiega la discesa libera di Matteo? Fisiologico calo di condizione atletica? Scarsa concentrazione nelle fasi-clou dei match più importanti? Tornerà competitivo a fine agosto, e sarà tra i primi otto dell’Open USA, a New York?

Infine, quanto pesa, nella flessione dell’azzurro, quella che potremmo definire la “maledizione di Montecarlo”, che ha spinto numerosi osservatori e tifosi a bocciare la decisione di Berrettini e del suo staff di fissare la residenza fiscale nel Principato di Monaco, pur continuando a rappresentare il bel Paese in Coppa Davis?

Iscriviti alla newsletter
Commenti
    Tags:
    berrettiniwimbledon




    in evidenza
    Affari in rete

    Guarda la gallery

    Affari in rete

    
    in vetrina
    Djokovic re del tennis e del vino: "Produciamo syrah e chardonnay"

    Djokovic re del tennis e del vino: "Produciamo syrah e chardonnay"


    motori
    Kia, l’artista Richard Boyd-Dunlop firma il Camouflage del pick up Tasman

    Kia, l’artista Richard Boyd-Dunlop firma il Camouflage del pick up Tasman

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.