A- A+
Sport
boateng

"Ogni volta che toccavo palla sentivo cori indirizzati nei miei confronti, dei buh buh che ricordano i versi degli animali". Kevin Prince Boateng  testimonia nel processo per i cori razzisti durante l'amichevole con la Pro Patria. A causa degli insulti il trequartista rossonero aveva scagliato il pallone contro la tribuna. Quindi era uscito dal campo insieme ai compagni e la partita era stata sospeso. Con un eco mondiale per quel fatto.  "Penso che mi abbiano insultato perchè la mia pelle non è bianca, succedeva anche in Germania e per me si tratta evidentemente di atti di razzismo".

KPB è stato interrogato per circa 20 minuti dal pm Mirko Monti, dal giudice Toni Adet Novik e dai legali degli imputati e delle parti civili, la Lega Pro e il Comune di Busto Arsizio. Il giocatore ha parlato anche di insulti rivolti anche contro la sua fidanzata, Melissa Satta. Anche se quelli non avevano influito sulla clamorosa decisione: "Ho calciato la palla contro i tifosi a causa dei cori razzisti, perchè gli insulti alla mia fidanzata li ho già sentiti in diverse altre partite". Boateng invece ha aggiunto di non aver sentito cori contro El Shaarawy, come hanno raccontato alcuni dei tifosi, ma solo contro i calciatori di colore.

 

Dopo essere usciti dal campo a causa dei cori razzisti i giocatori di colore del Milan "erano molto turbati e amareggiati", e Boateng "anche nei giorni successivi non era sereno", ha spiegato l'allenatore del Milan Massimiliano Allegri, anche lui testimone.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
boatengcori razzisti
in evidenza
Addio al padre della giacca decostruita e maestro di Armani

Nino Cerruti

Addio al padre della giacca decostruita e maestro di Armani

i più visti
in vetrina
Sanremo 2022, diffuse le canzoni: tanto sentimento e poco Covid

Sanremo 2022, diffuse le canzoni: tanto sentimento e poco Covid


casa, immobiliare
motori
WRC, Pirelli: “Tante incognite per la prima stagione ibrida”

WRC, Pirelli: “Tante incognite per la prima stagione ibrida”


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.