A- A+
Sport
Casapound, blitz dei giovani contro l'inginocchiamento della nazionale azzurra
L'opera di Harry Greb e, a destra, la risposta di Casapound

Blocco Studentesco, il movimento scolastico di Casapound, ha espresso la loro contrarietà all’inginocchiamento della nazionale italiana in sostegno a Black Lives Matter.

Il blitz ha visto i giovani attivisti hanno sostituito il murale realizzato dall’artista Harry Greb con un calciatore azzurro in ginocchio con una copia del manifesto dei mondiali di Italia ’34, organizzati dal regime fascista, raffigurante un atleta che esegue il saluto romano.

A rendere ancora più esplicito il messaggio la scritta: “Resta in piedi, Italia”.

"Abbiamo seguito il consiglio dell'artista - scrivono i ragazzi del Blocco Studentesco -. Chiedeva di fare la cosa giusta, no? Inginocchiarsi secondo noi non è una forma di rispetto per nessuno, meglio stare in piedi e guardarsi in faccia". 

Commenti
    Tags:
    casapoundblocco studentesconazionale italiablack lives mattereuropei di calcio




    in evidenza
    Vittime e carnefici, qualcosa sta cambiando: l'intervento del direttore Perrino su Ore 14

    MediaTech

    Vittime e carnefici, qualcosa sta cambiando: l'intervento del direttore Perrino su Ore 14

    
    in vetrina
    A Milano apre Avani Palazzo Moscova: un nuovo hotel "illumina" Porta Nuova

    A Milano apre Avani Palazzo Moscova: un nuovo hotel "illumina" Porta Nuova


    motori
    Opel Corsa Electric Yes in edizione speciale, l' elettrica in stile sportivo

    Opel Corsa Electric Yes in edizione speciale, l' elettrica in stile sportivo

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.