A- A+
Sport
Champions League, finale a Istanbul. La Uil chiede di spostare la sede

"Abbiamo scritto al Presidente dell’UEFA per chiedere di spostare, in segno di protesta, la sede che ospiterà la finale di Champions League 2021 programmata, per fine maggio, allo Stadio Olimpico Atatürk di Istanbul". Lo afferma Pierpaolo Bombardieri, segretario generale della UIL. 

"Nei giorni scorsi, infatti, la Turchia si è ritirata dalla “Convenzione di Istanbul”, un Trattato sottoscritto da 34 Paesi allo scopo di prevenire la violenza contro le donne. Si tratta di un attacco durissimo ai diritti universali delle donne" prosegye Bombardieri. "Nelle prossime ore attiveremo anche una petizione online per rafforzare questa nostra simbolica proposta. E chiederemo alle istituzioni nazionali di governo dello sport - FIGC e CONI in primis – di sostenere questa causa. Il calcio è un palcoscenico globale che amplifica i messaggi e raggiunge luoghi, culture, generazioni. La Uil è al fianco delle coraggiose donne turche".

Commenti
    Tags:
    champions leagueistanbulfinalebombardieriuil




    in evidenza
    Top 100 Informazione online: boom di Affaritaliani.it a gennaio (+33%)

    La classifica comscore

    Top 100 Informazione online: boom di Affaritaliani.it a gennaio (+33%)

    
    in vetrina
    Bimba morta di stenti/ Povera Pifferi in mano a tanti pifferai. L'intervento del direttore Perrino a "Ore 14"

    Bimba morta di stenti/ Povera Pifferi in mano a tanti pifferai. L'intervento del direttore Perrino a "Ore 14"


    motori
    L’Economia Circolare di Stellantis in aumento del 18% nel 2023

    L’Economia Circolare di Stellantis in aumento del 18% nel 2023

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.