A- A+
Sport
F1, Mattarella nella scuderia Ferrari. LeClerc secondo, fischi per safety car
Dal sito del Quirinale

Formula 1, Gp d'Italia: la Ferrari a Mattarella, grazie per la visita

"Grazie per la visita, Presidente". Così la scuderia Ferrari, sul proprio account Twitter, a mezz'ora dal via del Gp d'Italia, ha voluto ringraziare il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, a Monza per assistere al Gp d'Italia che celebra il suo Centenario. Il capo dello Stato si è recato al box Ferrari e si è intrattenuto a colloquio con John Elkann e i vertici della Scuderia.

Formula 1, fischi pubblico Monza per finale con safety car 

Piovono fischi a Monza per la decisione della direzione gara di concludere il Gran Premio d'Italia sotto il regime di safety car, entrata in pista a sei giri dal termine per il ritiro di Daniel Ricciardo. Il pubblico di Monza contesta apertamente questo finale che regala il successo a Max Verstappen (RedBull) davanti a Charles Leclerc (Ferrari) e George Russell (Mercedes). Lo stesso monegasco, quando avvertito dai box, è apparso scettico durante il team radio. 

Formula 1, Leclerc: "Frustrante la safety car finale"

"E' stato frustrante vedere la safety car nei giri finali: ero secondo, volevo provare ad attaccare Verstappen..". Charles Leclerc non nasconde la propria delusione per il secondo posto a Monza, con l'epilogo della safety che ha 'sigillato' la classifica nei giri finali. "Non posso essere del tutto soddisfatto - ha detto il ferrarista al termine del Gp d'Italia - perche' sono secondo. Peccato, mi sarebbe piaciuto vincere davanti a questo pubblico fantastico. A tutti loro dico grazie per il sostegno incredibile", ha concluso il monegasco, passando dall'inglese all'italiano. 

Iscriviti alla newsletter
Commenti
    Tags:
    ferrarileclercmattarella




    in evidenza
    Affari va in rete

    MediaTech

    Affari va in rete

    
    in vetrina
    Il Roma Pride compie 30 anni: Annalisa madrina e Elly Schlein al corteo. FOTO e VIDEO

    Il Roma Pride compie 30 anni: Annalisa madrina e Elly Schlein al corteo. FOTO e VIDEO


    motori
    Luca De Meo CEO Renault Group, la visione dietro l'Alpine A290

    Luca De Meo CEO Renault Group, la visione dietro l'Alpine A290

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.