A- A+
Sport
Kubica: "Vettel? Alonso per me e' l'unico super pilota"

"Io in passato vicino alla Ferrari? Non posso dirlo". Con il sorriso sulle labbra, Robert Kubica, ex pilota di F.1 ora impegnato nel Mondiale Rally, risponde alla domanda di Sky Sport24 se e' vera la notizia di una sua trattativa per guidare per il team di Maranello. "La F.1 e' uno sport estremamente competitivo e non e' facile vincere sempre, anche se i tifosi della Ferrari vorrebbero vincesse tutte le gare - prosegue il pilota di Cracovia parlando del lungo periodo senza titoli della scuderia del Cavallino rampante. "Ci sono tanti team e piloti competitivi e quindi non e' facile anche se si ha un super pilota come Fernando Alonso. Senza un pacchetto vincente si fa fatica - dice - ma per me Alonso e' un super pilota che riesce a esprimersi al massimo: e' forse l'unico a fare la differenza con le macchine non di prima fila. Molti piloti vincono ma grazie al fatto di guidare un mezzo vincente".

Alonso, quindi, piu' forte del neo ferrarista Sebastian Vettel? "Ritengo di si' - afferma Kubica - se tutti e due guidano una macchina vincente Vettel e' sicuramente forte ma Fernando la differenza. La fa quando c'e' da tirare tutto fuori da se stesso e dalla macchina" ribadisce il polacco che sulla possibilita' che il pilota di Oviedo rescisso il contratto con la Ferrari resti fermo per un anno sabbatico, risponde: "Non lo so, sono fuori fuori dal giro ma se accadesse sarebbe una grande assenza per la Formula 1. Non puo' mancare in griglia un pilota del suo calibro. Ma non credo che accadra' perche' Fernando ha bisogno di nuove sfide, di nuovi stimoli. Mi ricordo che quando e' arrivato in Ferrari era molto contento di questa nuova sfida. In F.q si dice o diventi campione del mondo o un pilota della Ferrari. Lui e' entrambi. Ma e' chiaro che dopo parecchie stagioni non vincenti voglia tornare al top".

Sulla mancanza di competitivita' della Ferrari, Robert Kubica non si stupisce piu' di tanto, "perche' la F.1 e' uno sport super competitivo e poche persone si rendono conto quando sia difficile vincere: ci sono 4 o 5 squadre che hanno come obiettivo di fare delle macchine vincenti ed almeno 8 o 10 piloti che vincono un Gran premio. Mettere insieme tutto il puzzle non e' facile. Con tutte le persone impegnate nei vari reparti, metterle insieme ed estrarre il massimo dal pacchetto non e' facile".

Sulla differenza tra le corse degli ultimi anno e il campionato di quest'anno, con le nuove regole, Kubica rimarca come ci sia una grossa differenza. "Prima contava al 70/80% l'aerodimanica per vincere come e' accaduto alla Red Bull che aveva il motore Renault che non era tra i piu' potenti. In questa stagione, invece, e' fondamentale il 'power unit': e' la chiave del successo e lo vediamo con la Mercedes che hanno un grosso vantaggio. Penso che non esprimano tutto il loro potenziale e penso che per tutti i team e anche per la Ferrari sara' un inverno difficile per passargli davanti" dice l'ex pilota di Sauber e Lotus.

Tags:
alonsokubicaferrarivettel

i più visti

casa, immobiliare
motori
MÓ eScooter 125, il primo scooter completamente elettrico di Seat

MÓ eScooter 125, il primo scooter completamente elettrico di Seat


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.