A- A+
Sport
Gino Menicucci è morto: calcio in lutto, addio a un grandissimo arbitro

Il mondo del calcio è in lutto per la morte di Gino Menicucci. Un grandissimo arbitro degli anni '70 e '80. Debuttò in serie A nel '72 e chiuse la carriera nel 1984:130 presenze nella massima serie (all'epoca il campionato era a 16 squadre e si giocava meno partite), tra cui numerose "classiche" del campionato. Nel suo curriculum figura 1 Juventus-Inter, 1 Milan-Inter, 1 Lazio-Roma, 1 Milan-Juventus, 2 Juventus-Roma, 3 Inter-Roma, 1 Milan-Roma, 2 Juventus-Torino e 2 Genoa-Sampdoria. Arbitrò anche la finale di Coppa Italia del 1978 tra Inter e Napoli e dirigendo sfide a livello internazionale.

Iscritto alla sezione di Firenze dell'AIA, è stato anche un arbitro internazionale.

Nel 1974, in occasione di un Foggia-Milan, ultima di campionato, il dirigente del Foggia Sergio Affalato cercò di corrompere lui e i guardalinee regalando loro tre orologi. Gino Menicucci rifiutò e raccontò tutto all'ufficio-inchieste prima e al giudice sportivo poi.

 Fu il primo arbitro a diventare opinionista televisivo: protagonista con il Processo del Lunedì di Aldo Biscardi. Era malato da tempo, si è spento all'età di 77 anni.

Tags:
menicuccicalcioluttoarbitro

i più visti

casa, immobiliare
motori
Mercedes partnership con Phi Beach

Mercedes partnership con Phi Beach


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.