A- A+
Sport
Inter, Mancini apre una polemica con il Brasile e col ct. Dunga per..

Roberto Mancini è arrabbiato con la Federcalcio brasiliana e del ct della Selecao Dunga. Motivo? L'allenatore dell'Inter non ha preso bene la nuova convocazione del difensore Miranda, nonostante l'infortunio al ginocchio. Oltretutto l'ex centrale dell'Atletico Madrid si era procurato il guaio fisico proprio in un'amichevole tra il Brasile e gli Usa.

Oltre al danno, la beffa. E il Mancio non manda giù il rospo in silenzio: "Il Brasile fa i propri interessi. Pero' avrebbero dovuto chiamarci per sapere delle sue condizioni".

Un commento sulla questione stadio che vede nuovamente Inter e Milan ancorate a San Siro dopo il fallimento del progetto rossonero al Portello e le parole di Berlusconi che hanno riportato i rossoneri al Meazza: "L'unica cosa che spero come italiano e' che tutte le squadre possano avere uno stadio di proprieta', proprio come in Inghilterra. Noi in Italia siamo piu' indietro".

Fronte scudetto: "Credo serviranno almeno 10 partite per capire chi lottera' per il titolo. Squadre come Juventus e Milan sono abituate a fare un 'filotto' di vittorie e quindi torneranno".

Tags:
intermancinibrasilemiranda
Loading...

i più visti

casa, immobiliare
motori
Jeep Gladiator: il pick-up da off-road

Jeep Gladiator: il pick-up da off-road


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.