A- A+
Sport
Italia ripescata ai Mondiali Qatar 2022, Iran escluso: appello alla Fifa
Roberto Mancini (Lapresse)

Italia ripescata ai Mondiali di calcio in Qatar e Iran escluso: appello alla Fifa

L'Iran fuori dai Mondiali di calcio in Qatar e l'Italia ripescata in vista del torneo che inizierà il 20 novembre (finale il 18 dicembre 2022). E' l'appello di Paolo Zampolli, membro del The Kennedy Center, al presidente della Fifa, Gianni Infantino. Una richiesta messa nero su bianco in una lettera. Vediamo il contenuto e le ragioni per cui viene chiesta l'esclusione dell'Iran e l'ammissione al suo posto dell'Italia di Mancini (in realtà quel posto spetterebbe agli Emirati Arabi, vedremo più avanti perché) in base al ranking Fifa.

Italia ripescata ai Mondiali di Qatar 2022? Perché l'Iran dovrebbe essere escluso: la lettera alla Fifa di Paolo Zampolli

Perché l'Italia dovrebbe essere ripescata ai Mondiali di Qatar 2022 secondo Paolo Zampolli? Andiamo con ordine. Intanto partiamo dalla richiesta di esclusione dell'Iran dal torneo iridato di calcio: "Ancora una volta il mondo aspetta una sua azione da leader per squalificare l'Iran dalla Coppa del mondo. Lei, insieme al primo ministro inglese Boris Johnson (all'epoca dei fatti, ndr), ha preso posizione contro la Superlega. Quello che ruota attorno alla Fifa non dovrebbe essere oscurato da notizie politiche negative per i miliardi di fan in tutto il mondo. Notizie che potrebbero influenzare il bel lavoro che lei e lo sceicco Tamim bin Hamad Al Thani avete realizzato".

"Tra i corridoi delle Nazioni Unite e di Washington - scrive Paolo Zampolli a proposito delle ragioni per cui l'Iran dovrebbe essere escluso dai Mondiali di calcio che si giocheranno in Qatar - c'è una sincera preoccupazione. Come forse saprete, il 22 settembre l'Ohchr, l'Alto Commissario delle Nazioni Unite per i diritti umani, ha analizzato la continua risposta violenta delle forze di sicurezza alle proteste in Iran. Ha anche affrontato il tema delle restrizioni alle comunicazioni che interessano telefoni fissi e mobili, Internet e le piattaforme dei social media. Molti iraniani sono stati uccisi, feriti e detenuti durante le proteste scoppiate in seguito alla morte in custodia della 22enne Mahsa Amini".

 

 

Italia ripescata ai Mondiali di Qatar 2022, la richiesta alla Fifa in base al ranking

E qua siamo al passaggio in cui viene chiesto alla Fifa che l'Italia venga ripescata ai Mondiali di Qatar 2022: "In qualità di rappresentante del presidente per il calcio al Consiglio per lo sport, il fitness e e la nutrizione, dico che questa posizione potrebbe minare ulteriormente la sua posizione. A livello personale, ma non sono il solo. Sogno e sono fiducioso di vedere ai Mondiali l'Italia giocare contro l'Inghilterra dopo la squalifica dell'Iran. Da quanto ho capito, l'Italia è la prima tra le eslcuse nel ranking Fifa". Zampolli si dice infine "certo" che Infantino prenderà la "decisione migliore" e garantisce "il sostegno politico che possa aiutare ad accelerare questo processo".

Italia ripescata ai Mondiali di Qatar 2022, Iran escluso? La richiesta di un gruppo di calciatori e sportivi iraniani alla Fifa

Non solo Paolo Zampolli. Nei giorni scorsi un gruppo di calciatori e sportivi iraniani ha chiesto alla Fifa di escludere la nazionale del Paese asiatico dai Mondiali di Qatar 2022. Secondo la BBC è stato fatto un appello all'organizzazione guidata da Gianni Infantino: "La neutralità da parte della FIFA non è un'opzione". Il riferimento è alle violenze sulle donne dopo le proteste e al divieto di ingresso negli stadi. E ancora: "La brutalità e la belligeranza dell'Iran nei confronti del proprio popolo ha raggiunto un punto critico, richiedendo un dissociarsi fermo e inequivocabile da mondo dello sport e del calcio. Alle donne è impedito di entrare negli stadi all'interno del paese e sono sistematicamente escluse dall'ecosistema calcistico dell'Iran, fatto in netto contrasto con i valori e gli statuti della FIFA". "Se alle donne non è permesso entrare negli stadi e la Federazione iraniana semplicemente segue e asseconda le linee guida del governo, questa non può essere vista come organizzazione indipendente e libera da ogni forma di influenza. E questa è una violazione dell'articolo 19 dello statuto della FIFA. Il Fifa Council può e deve immediatamente sospendere l'Iran. La FIFA non dovrebbe permettere la partecipazione a un Paese che sta perseguitando attivamente le sue donne, gli atleti e i bambini solo per il fatto che stanno esercitando i loro diritti umani più elementari".

Italia ripescata ai Mondiali di Qatar 2022 al posto dell'Iran? Quel posto sarebbe degli Emirati Arabi

Ammesso e non concesso che l'Iran dovesse essere escluso dai Mondiali di Qatar 2022, non sarebbe scelta l'Italia guidata dal ct azzurro Roberto Mancini in quanto prima nazione tra le escluse nel ranking FIFA, né sarebbe ipotizzabile una wild card agli azzurri alla luce del loro titolo di Campioni d'Europa in carica vinto nel luglio 2021 contro l'Inghilterra, ma verrebbe scelta una rappresentativa della stessa confederazione di quella esclusa. Il posto, dunque, sarebbe assegnato agli Emirati Arabi, eliminati dall'Australia nei playoff.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
fifaitaliamondialimondiali di calciomondiali qatarqatar




in evidenza
Affari in rete

Guarda la gallery

Affari in rete


in vetrina
Royal Family/ Meghan Markle è "troppo nuda": polemica per la visita in Nigeria

Royal Family/ Meghan Markle è "troppo nuda": polemica per la visita in Nigeria


motori
Jeep Experience: un successo tra prestazioni Off-Road e accoglienza premium

Jeep Experience: un successo tra prestazioni Off-Road e accoglienza premium

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.