A- A+
Sport
Europei di atletica, l'Italia si sveglia. Oro a Grenot nei 400 metri

Finalmente Italia agli Europei di Zurigo. Libania Grenot ha vinto la medaglia d'oro nei 400 piani. Una vittoria netta quella dell'italocubana dopo una gara perfetta, caratterizzata da una partenza molto veloce ed una sapiente gestione delle energie contro il ritorno delle avversarie fino a fermare il cronometro a 51''10.

TROST IN FINALE NELL'ALTO - Alessia Trost ha guadagnato la qualificazione alla finale del salto in alto, volando oltre l'asticella a 1,89 e guadagnando l'accesso alla sfida di domenica per le medaglie. La pioggia a tratti battente ha reso incerto lo svolgimento della prova, con diverse atlete che hanno incontrato difficoltà impreviste (inclusa l'azzurra che ha commesso un errore sia a 1,80 sia a 1,85). La misura di qualificazione, fissata a 1,94, non è stata nemmeno affrontata: l'1,89 superato dalla Trost e da altre nove atlete risulta sufficiente a chiudere il turno di ammissione (ripescate altre cinque dall'1,85).

Promossa anche Chiara Rosa nel getto del peso, undicesima con 16,76. Anche per lei, la finale è fissata per domenica pomeriggio. Eliminate invece la discobola Valentina Aniballi (53,60, prima delle escluse), la siepista Valeria Roffino (10:07.58), ed i millecinquecentisti Mohad Abdikadar (3:46.07) e Soufiane El Kabbouri (caduto dopo 800 metri di corsa).

400 MASCHILI, DOPPIETTA BRITANNICA - La Gran Bretagna festeggia una doppietta nei 400 maschili. L'oro è andato a Martin Rooney (44''71) che ha preceduto l'emergente diciannovenne Matthew Hudson-Smith. Medaglia storica per Israele (per la seconda volta in assoluto sul podio) grazie al bronzo di Donald Sanford.

50 KM MARCIA CON RECORD - Il francese Yohann Diniz ha stabilito il record del mondo nella 50 km di marcia vincendo l'oro europeo con il tempo di 3h32'33". Il precedente primato (3h34'14") apparteneva al russo Denis Nizhegorodov  che lo aveva segnato nel maggio 2008. Il nuovo campione continentale e recordman mondiale ha preceduto con un grande distacco al traguardo lo slovacco Matej Toth, medaglia d'argento, e il russo Ivan Noskov. Per il 36enne transalpino è il terzo titolo continentale consecutivo in carriera, nessuno nella storia degli Europei ne ha mai vinti di più. La bandiera dell'Italia a Zurigo spunta, invece, accanto al settimo posto conquistato da Marco De Luca che realizza il miglior piazzamento in carriera in una grande rassegna internazionale. E in più c'è il crono con cui l'azzurro giunge al traguardo: 3h45'25", primato personale di oltre 1 minuto e promozione al quinto posto nelle liste italiane all-time della specialità. Ventesimo Teodorico Caporaso e ventiduesimo Jean-Jacques Nkouloukidi.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
europei
in evidenza
La startup EdilGo guida la ripresa edile in Italia

Corporate - Il giornale delle imprese

La startup EdilGo guida la ripresa edile in Italia

i più visti
in vetrina
CDP, approvato Piano Strategico. Gorno Tempini: "Occasione senza precedenti"

CDP, approvato Piano Strategico. Gorno Tempini: "Occasione senza precedenti"


casa, immobiliare
motori
Per Nissan l'Europa sarà il primo continente per quota percentuale di vendite

Per Nissan l'Europa sarà il primo continente per quota percentuale di vendite


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.