A- A+
Sport
Sarri, frecciata alla Juventus. "Mio scudetto scontato, poi..."
JUVE-SARRI: E' GIA' FINITA – L'8 agosto, dopo la deludente eliminazione dalla Champions League ad opera del Lione, la Juventus comunica la decisione di esonerare Maurizio Sarri, dopo una sola stagione a Torino.
 

Juventus, Sarri in una lunga intervista a Sportitalia ha raccontato le sensazioni dello Scudetto vinto in bianconero e dato la sua opinione su Ronaldo e Dybala

Maurizio Sarri, neo allenatore della Lazio, ha rilasciato una lunga intervista ai microfoni di Sportitalia in cui ha parlato del futuro ma soprattutto del suo passato, compresa la breve esperienza alla Juventus in cui ha vinto il suo primo Scudetto in carriera. Il tecnico ha parlato in diretta dalla sua casa a Castelfranco di Sopra (Arezzo) e per quanto riguarda i bianconeri non si è risparmiato nelle critiche.

Sarri: "Juventus? Il mio Scudetto era dato per scontato, poi hanno festeggiato un quarto posto"

"Scudetto sottovalutato? Era dato per scontato all'esterno e purtroppo anche all'interno.  - ha detto Sarri - Abbiamo vinto uno Scudetto senza festeggiarlo, siamo andati ognuno a cena per conto suo. Era dato un po' troppo per scontato. L'anno giusto per andare alla Juve sarebbe questo, dopo un quarto posto che invece è stato festeggiato. Probabilmente si ricreano le condizioni per dare il massimo. Quando una squadra viene da così tanti anni di vittorie, può anche succedere che in tutto l'ambiente venga dato tutto per scontato. Ma nel calcio la vittoria non è mai un qualcosa di scontato. Per vincere bisogna fare molto bene e a volte non basta".

Sarri: "Cristiano Ronaldo una multinazionale difficile da gestire. Dybala? E' arrivato il momento di decidere se cederlo"

L'allenatore ha poi commentato la figura di Cristiano Ronaldo, lasciando intendere che il peso del portoghese all'interno della sua squadra sia eccessivo. "Ronaldo è una multinazionale con interessi personali che devono abbinarsi con gli interessi della squadra. Situazione difficile da gestire. - ha spiegato Sarri -  Io mi ritengo più bravo a fare l'allenatore rispetto al gestore. Mi annoia. Ci sono tanti aspetti positivi, perché Ronaldo alla fine dell'anno i numeri li porta. Difficile gestione sotto tutti i punti di vista. Quando un ragazzo arriva a questi livelli è chiaro che rappresenta qualcosa che va oltre la società, oltre la normalità. È il prodotto della nostra società. Negli ultimi anni sento parlare tanto dei singoli giocatori e poco delle squadre. E il valore della squadra non corrisponde mai alla somma del valore dei singoli".

Infine, Sarri ha voluto smentire le voci in merito ad un litigio sfociato quasi in rissa con Nedved nel post partite di Udinese-Juventus (Non è assolutamente vero, non mi è piacuuto che la squadra abbia mollato doo aver vinto il campionato e l'ho detto a giocatori e dirigenti) e poi ha ammesso che Dybala avrebbe voluto essere nuovamente allenato da lui: "Io penso sia arrivato il momento in cui o ci puntano o lo cedono".

Commenti
    Tags:
    juventussarrisarri intervistasarri juventus




    in evidenza
    Affari in rete/ Chiara Ferragni-Fedez, social impazziti: i meme più divertenti sulla presunta rottura

    Guarda le foto

    Affari in rete/ Chiara Ferragni-Fedez, social impazziti: i meme più divertenti sulla presunta rottura

    
    in vetrina
    Annalisa vince il Controfestival 2024. Angelina Mango ko fuori dal podio

    Annalisa vince il Controfestival 2024. Angelina Mango ko fuori dal podio


    motori
    BMW Italia e AC Milan lanciano la Campagna '+ Diversity is More'

    BMW Italia e AC Milan lanciano la Campagna '+ Diversity is More'

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.