A- A+
Sport
Juventus ufficiale: va in ritiro. Allegri: "L'arbitro non ha visto..."

"Ci è mancato il senso di responsabilità soprattutto all’inizio dove ci hanno messo sotto pressione. Abbiamo fatto troppi falli, in uno abbiamo preso gol, in un altro siamo rimasti in 10". Massimiliano Allegri analizza la bruciante sconfitta sul terreno del Sassuolo: la quarta in campionato per la Juventus (sprofondata a meno 11 dalla Roma).

Il tecnico ha avuto un summit con la dirigenza prima di parlare ai media. E la decisione è stata di portare la squadra in ritiro sino a sabato in vista del derby di Halloween contro il Torino: mai nessuno avrebbe pensato che i bianconeri potessero arrivare alla stracittadina in condizioni di 'inferiorità' di classifica con i cugini.

"Ci alleneremo, andremo in albergo appassionatamente, poi ci alleneremo. E sarà così fino a sabato. La situazione è difficile, dobbiamo stare tutti assieme. Ne usciremo in qualche modo".

Tornando al match il tecnico della Juventus spiega ai microfoni di Premium Sport: "Eravamo nervosi e non c'era motivo. Dobbiamo crescere ancora".

"I giovani in campo non sono una scusa accettabile", ha aggiunto Allegri. Che si dice fiducioso:  "Usciremo da questa situazione tutti insieme a partire dal derby e dalla prossima gara in Champions. Non sto accusando nessun singolo, l'accusa va a tutti, il primo responsabile sono io".

Il mister livornese non cerca alibi: "E' normale che avendo tanti giovani in campo si possa fare fatica ma non è una scusa per essere così nervosi nel primo tempo - ha continuato il tecnico bianconero -. Poi nella ripresa abbiamo reagito ma non dobbiamo essere contenti della reazione ma arrabbiati per il primo tempo fatto male".

L'assenza di uno come Marchisio in mezzo si è sentita... "Quando giochi con un centrocampo di ragazzi giovani è normale perdere in esperienza e nella lettura di alcune situazioni. Le assenze non sono comunque una scusa per un primo tempo del genere".

Sulle scelte: "Ho preferito Lemina a Hernanes perché pensavo ci potesse dare più copertura visto che avevamo due esterni offensivi più due punte. Questa partita valeva un gran pezzo di Scudetto, dovevamo fare bene per rimanere aggrappati alle prime. Non ci siamo riusciti ma non abbiamo scuse perché la Juve ha una rosa importante". "Abbiamo perso subendo solo un tiro ma abbiamo fatto troppo poco, abbiamo sbagliato nella lettura della gara", ha proseguito.

Gli episodi da moviola non hanno detto bene alla Juventus e Allegri lo fa capire: "Non parlo di Gervasoni, ha arbitrato così, non ha visto all'inizio un rigore, non ha visto la gomitata su Dybala. In questo momento sorridere sugli episodi fa molta fatica, oggi pensavo che fosse la volta buona, non è stato così, ma abbiamo due giorni per stare insieme e preparare il derby".

Tags:
juventusritiroallegrimarchisiodybala
in evidenza
Simest, la qualità a supporto della competitività delle pmi italiane

Esportazioni

Simest, la qualità a supporto della competitività delle pmi italiane

i più visti
in vetrina
Scatti d'Affari Air France-KLM, firmata partnership commerciale strategica di 10 anni

Scatti d'Affari
Air France-KLM, firmata partnership commerciale strategica di 10 anni


casa, immobiliare
motori
Al Villa D’Este debutta la Mostro Barchetta Zagato Powered by Maserati

Al Villa D’Este debutta la Mostro Barchetta Zagato Powered by Maserati


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.