A- A+
Sport
lahm ribery

Il doping esiste anche nel calcio, anche se si tratta di casi isolati. Lo afferma in un'intervista allo 'Spiegel' il capitano del Bayern Monaco e della nazionale tedesca, Philip Lahm, rivelando di essere stato sottoposto lo scorso anno a sei controlli antidoping, due dei quali senza preavviso, con gli esperti che si sono presentati a casa sua.

"Non sono un ingenuo, anche nel calcio ci sono stati casi isolati di doping, che possono anche ripetersi", spiega il calciatore, aggiungendo tuttavia che nel calcio doparsi non giova a molto. Lahm spiega infatti che "il calcio e' una cosa complessa, servono caratteristiche fondamentali come il senso del gioco e la tecnica, qualita' che non si possono migliorare con l'uso di medicinali proibiti". A tranquillizzare il capitano della nazionale tedesca e' il fatto che "nel calcio si puo' giocare ai massimi livelli senza doparsi. Lo scorso anno ho vinto la Champions League con il Bayern". Il calciatore si dice favorevole all'introduzione di una legge antidoping in Germania, poiche' "sono per il fair-play e contro ogni sorta di imbroglio. Se dopo le elezioni ci fosse al Bundestag una maggioranza favorevole ad una legge antidoping, per me come sportivo di alto livello sarebbe una cosa assolutamente giusta".

Tags:
lahmbayern monacodopingbundesliga

i più visti

casa, immobiliare
motori
Nuovo Duster, la rivoluzione del suv firmata Dacia

Nuovo Duster, la rivoluzione del suv firmata Dacia


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.