A- A+
Sport

"Non ho ancora finito i dialoghi singoli, ne ho fatti tanti come di mia abitudine. Me ne mancano 4-5 prima di fare il primo discorso collettivo, voglio conoscere a pelle i ragazzi. I dialoghi che ho gia' fatto sono sopra le mie migliori aspettative. Ho a che fare con professionisti seri e giocatori che vogliono riscattare l'ultima annata, non gli e' andata giu'. E questa e' un'ottima base di partenza. In questo calcio non si puo' prescindere dalle motivazioni, questo gruppo ha voglia di grande riscatto". Lo ha detto il nuovo tecnico dell'Inter, Walter Mazzarri, in conferenza stampa a Pinzolo.

branca mazzarri

"Sergente di ferro? Io sono me stesso, con grande naturalezza, non mi sono mai posto questo quesito. In questo momento magari giornalisticamente fa gioco fare questo, non so perche'. Ho avuto la sensazione che si sia un po' esagerato sulle cose dette l'anno scorso. Ad oggi ho la sensazione che i ragazzi mi daranno tutto quello che hanno dentro", ha aggiunto Mazzarri.

"Voi fate la domanda, io dico sempre la stessa cosa: di mercato ne parlo con la societa'. Ausilio, Branca e il presidente sanno benissimo che ci vuole grande rispetto dei ruoli, loro non devono mettere bocca piu' di tanto sul mio operato, saro' l'unico responsabile delle scelte tecnico-tattiche, loro vi parleranno di tutto il resto. Top player? Ogni allenatore vorrebbe allenare sempre i migliori, poi la societa' sa come puo' muoversi". Lo ha detto Walter Mazzarri a Pinzolo in conferenza stampa. "Lo scudetto? Fatemi arrivare - ha pregato il mister -. E' giusto che i tifosi sognino, che sogni anche il presidente. Io devo essere equilibrato".

"Si vuole vedere una persona seria, che non dica palle ma parli con cognizione di causa: la rosa dell'anno scorso e' arrivata nona, non dimentichiamolo, io devo far si' che la rosa arrivi a livello massimale. Non faccio fumo e non vendo proclami - ha ribadito Mazzarri -. Voglio vedere l'Inter che non soccombe con facilita', spero in un calcio propositivo, che piaccia alla gente, che abbia un'anima, che non molli mai. Queste le caratteristiche che hanno avuto le mie squadre e questo posso promettere". Secondo Mazzarri "la griglia di partenza e' facile valutarla. Ci sono dei parametri ben precisi: il mercato, gli ingaggi, le potenzialita', i rinforzi. Io ho il dovere di inculcare ai giocatori la mentalita' di dire 'ogni partita si puo' vincere', avere un'identita' precisa, un gioco in testa, avere delle certezze anche date dall'allenatore. Credo - ha proseguito Mazzarri - che questi ragazzi abbiano fiducia in chi li guida. Poi ci aggiorniamo strada facendo. Io penso sempre alla partita successiva, strada facendo ci aggiorneremo. Non faccio proclami, non parlo di scudetto".  

"Mi riempie di orgoglio sentire Zanetti dire queste cose, sono i giocatori che alla fine conoscono meglio gli allenatori", ha quindi aggiunto Mazzarri in riferimento ai complimenti del capitano, secondo cui il tecnico toscano e' il vero rinforzo della nuova Inter. "Credo che certe idee le vedremo nel giro di poco tempo - ha aggiunto -. L'automatizzazione, i tempi di gioco, il bel gioco li vedremo un po' piu' tardi. Non e' questione di una settimana-10 giorni, dipende come rispondera' la rosa". Nessuna controreplica ad Antonio Cassano: "Ho fatto un comunicato ed e' quella la verita', non devo aggiungere altro. La risposta e' quella, la verita' e' quella che ho detto".

"La rosa e' abbastanza completa per quanto riguarda i ruoli, numericamente e' piu' che sufficiente anche se un esterno ci potrebbe fare comodo. Sto lavorando su moduli diversi". Queste le uniche 'concessioni' al mercato di Walter Mazzarri durante la conferenza stampa a Pinzolo. Niente nomi, anche se la trattativa con la Juventus per Mauricio Isla e' ormai nota. "Belfodil e Icardi? L'Inter ha investito su di loro perche' crede in loro. Li aiutero' a crescere in una piazza esigente".  

Quanto ai problemi fisici di Cristian Chivu, Mazzarri replica: "So tutto quello che e' successo, il ragazzo mi ha detto che prova a farcela, lo vedo bene, ad oggi la verita' e' questa. Cosa accadra' domani non lo so", conclude il tecnico dell'Inter.

Tags:
mazzarririscattoscudettointer
in evidenza
Simest, la qualità a supporto della competitività delle pmi italiane

Esportazioni

Simest, la qualità a supporto della competitività delle pmi italiane

i più visti
in vetrina
Scatti d'Affari Air France-KLM, firmata partnership commerciale strategica di 10 anni

Scatti d'Affari
Air France-KLM, firmata partnership commerciale strategica di 10 anni


casa, immobiliare
motori
Al Villa D’Este debutta la Mostro Barchetta Zagato Powered by Maserati

Al Villa D’Este debutta la Mostro Barchetta Zagato Powered by Maserati


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.