A- A+
Sport

 

 

balotelli allegri

Massimiliano Allegri resta, almeno per il momento, l'allenatore del Milan. Fiducia - a tempo - ancora nel tecnico toscano nonostante il difficile avvio di campionato e la sconfitta interna di ieri contro la Fiorentina. "Milan Channel" riferisce di un colloquio avvenuto fra il presidente Silvio Berlusconi e l'ad Adriano Galliani al termine del quale e' stato deciso di andare avanti con Allegri. Ci sara' ancora lui in panchina mercoledi' al Camp Nou per l'importante gara di Champions League contro il Barcellona e proprio la sfida con i catalani e la successiva in campionato col Chievo potrebbero essere decisive per il futuro dell'allenatore.

MILAN KO CON LA FIORENTINA

 

L'ennesimo Milan brutto e inconcludente si arrende in casa anche alla Fiorentina di Montella e ora la panchina di Allegri sembra piu' che mai traballante. I rossoneri prendono per primi in mano le redini del gioco, esercitando una certa supremazia territoriale ma senza pungere, mentre i viola si fanno vedere soprattutto in contropiede

. La prima occasione e' proprio degli ospiti in ripartenza, con Matos che lascia sul posto Zaccardo, ma il suo assist al centro dell'area non e' accolto da nessuno. Il Milan risponde con un colpo di testa fuori di poco di Zapata e con una bella combinazione Kaka'-Zapata che pero' non ottiene gli effetti desiderati. Al 26' la Fiorentina passa in vantaggio: punizione dai 30 metri battuta da Vargas, la palla sbatte sui piedi di Muntari in barriera e cambia la traiettoria, diventando imprendibile per Gabriel. Il Milan prova a reagire appoggiandosi a Balotelli, ma l'attaccante della Nazionale e' piu' indisponente che pericoloso. Nella ripresa il Milan inserisce Niang per Birsa e Saponara per Muntari per cercare di riaccuffare il match, ma e' la Fiorentina a trovare il raddoppio. Iniziativa di un altro nuovo entrato, lo spagnolo Joaquin, sulla fascia destra con Saponara che rimane sul posto. Il cross e' insidioso e Gabriel non riesce ad allontanare abbastanza il pallone che finisce sui piedi di Borja Valero, per il quale e' un gioco da ragazzi appoggiare in rete.

Il Milan, affondato dai viola, abbandonato da Adriano Galliani che lascia la tribuna subito dopo la rete del raddoppio e sommerso dai fischi di San Siro, ci prova subito con Saponara, ma Neto non trema. Nel finale e' un lungo "torello" della Fiorentina, con il Milan che come un pugile stordito non sa piu' rendersi pericoloso. Al 26' la Fiorentina passa in vantaggio: punizione dai 30 metri battuta da Vargas, la palla sbatte sui piedi di Muntari in barriera e cambia la traiettoria, diventando imprendibile per Gabriel. Il Milan prova a reagire appoggiandosi a Balotelli, ma l'attaccante della Nazionale e' piu' indisponente che pericoloso. Nella ripresa il Milan inserisce Niang per Birsa e Saponara per Muntari per cercare di riaccuffare il match, ma e' la Fiorentina a trovare il raddoppio. Iniziativa di un altro nuovo entrato, lo spagnolo Joaquin, sulla fascia destra con Saponara che rimane sul posto. Il cross e' insidioso e Gabriel non riesce ad allontanare abbastanza il pallone che finisce sui piedi di Borja Valero, per il quale e' un gioco da ragazzi appoggiare in rete. Il Milan, affondato dai viola, abbandonato da Adriano Galliani che lascia la tribuna subito dopo la rete del raddoppio e sommerso dai fischi di San Siro, ci prova subito con Saponara, ma Neto non trema. Nel finale e' un lungo "torello" della Fiorentina, con il Milan che come un pugile stordito non sa piu' rendersi pericoloso.


Allegri: "Momento peggiore, la squadra va in ritiro"

 

Massimiliano Allegri, dopo essere rimasto 20 minuti chiuso negli spogliatoi insieme ad Adriano Galliani e ai giocatori, ha annunciato ai microfoni di Sky Sport la decisione della societa' di andare in ritiro da domani in vista delle partite contro il Barcellona e il Chievo: "E' una decisione della societa' insieme ai giocatori e al tecnico. E' il momento peggiore da quando sono al Milan. Ci fara' bene andare in ritiro per preparare la partita contro il Barcellona e poi quella contro il Chievo e per farci riprendere dal punto di vista psicologico per cercare di essere piu' forti delle situazioni negative che ci sono state anche oggi, come dimostra il goal preso a causa di una deviazione in barriera. Dobbiamo trovare delle soluzioni, eventualmente cambiare qualcosa". Quali le cause di questo periodo negativo del Milan? "Tante. Sicuramente - ha detto Allegri - non possiamo giocare come stasera, senza combinare molto davanti, anche se siamo stati puniti da un tiro da 30 metri deviato. Dobbiamo cercare di trovare un equilibrio. Sembrava che l'avessimo trovato dopo il Barcellona, ma a quanto pare non era cosi'. Sta a me cercare di ritrovarla nelle prossime partite". Le e' spiaciuta la contestazione? "Nel calcio contano solo i risultati. Ai ragazzi sul piano dell'impegno non bisogna imputare niente, ma siamo andati male sul piano del gioco.A quello ci devo pensare io". Si aspetta decisioni clamorose sul suo conto nel corso della notte? "Credo - ha concluso Allegri - che non ci saranno decisioni strane stanotte, ma sono l'allenatore e non devo pensarci. Devo pensare a come risolvere la situazione. In questo momento dobbiamo trasmettere un po' di tranquillita' ai ragazzzi e nello stesso tempo chiedere un po' di cattiveria e di attenzione in piu'".

Tags:
milanfischifiorentiniallegricrisi

i più visti

casa, immobiliare
motori
Mustang Mach-E: Il primo SUV completamente elettrico di Ford

Mustang Mach-E: Il primo SUV completamente elettrico di Ford


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.