A- A+
Sport
Milan, inferno e ritorno: 4-2 al Frosinone. Mihajlovic è salvo

Il Milan si sveglia nella ripresa e Mihajlovic puo' godersi un Natale piu' sereno: merito di Abate e Bacca, che ribaltano il Frosinone - protagonista di un grande primo tempo, chiuso in vantaggio grazie a Ciofani - tra il 5' e il 10' della ripresa. Po finale pirotecnico, con Alex che firma il 3-1, Dionisi che riaccende le speranze ciociare e Bonaventura che in pieno recupero non sbaglia. Ma arrivano i tre punti e l'Europa e' meno lontana, mentre per Stellone la classifica si fa piu' complicata. Con il ritrovato Honda e il recuperato Bonaventura sulle fasce, Niang affianca Bacca in attacco mentre Bertolacci affianca Montolivo in mezzo: e' un Milan subito rapido e aggressivo, con Leali subito costretto agli straordinari da Niang (due volte) e da Bacca.

Il Frosinone pero' non sta a guardare, anzi, e Donnarumma - che regala almeno un paio di rinvii - e' decisivo su Soddimo e Gori, ma nulla puo' su Ciofani, innescato da Dionisi tra Alex e Romagnoli, malposizionati e infilati in velocita'. Incassato il gol, il Frosinone moltiplica le forze e costruisce un autentico muro giallo che il Milan fatica a sfondare. Ci provano Honda e Bonaventura con iniziative personali, ci prova Montolivo con un destro che sibila alto sopra la traversa. Prima dell'intervallo Gori salva in extremis su Bonaventura, che poi spara alto la punizione da posizione favorevolissima concessa in pieno recupero. Mihajlovic tutt'altro che soddisfatto, ma evidentemente qualche urlo negli spogliatoi ha la capacita' di sbloccare la sua squadra.Se il siluro di Tonev spaventa Donnarumma, il Milan - subito dopo il clamoroso spreco di Honda a tu per tu con Leali - ribalta la partita in cinque minuti: il pari lo firma Abate, con un diagonale di destro su assist di Honda; il 2-1 e' invece di Bacca, che a porta vuota infila l'ottava rete stagionale chiudendo un'azione piuttosto casuale avviata da un tiro sporco di Montolivo e rifinita, tra le proteste per un fallo su Leali (che non c'e'), da Bonaventura. Ribaltata la situazione, il Milan macina ancora gioco e occasioni: spreca Niang, poi Bonaventura recrimina per un rigore non assegnato. Ci pensa Alex a regalare il tris staccando piu' in alto di tutti sul corner di Niang. Finita? Macche'. Bacca manca il poker e a meno di dieci dalla fine Dionisi di testa regala un finale di speranza al Matusa. Speranze spente definitivamente in pieno recupero da Bonaventura, freddo sotto porta al 93'.

Tags:
milanfrosinonemihajlovic
in evidenza
Simest, la qualità a supporto della competitività delle pmi italiane

Esportazioni

Simest, la qualità a supporto della competitività delle pmi italiane

i più visti
in vetrina
Pnrr e opportunità per le Pmi CorporateCredit, l'intervista al Ceo Giordano Guerrieri

Pnrr e opportunità per le Pmi
CorporateCredit, l'intervista al Ceo Giordano Guerrieri


casa, immobiliare
motori
Stellantis, successo confermato al Company Car Drive 2022

Stellantis, successo confermato al Company Car Drive 2022


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.