A- A+
Sport
Napoli in crisi, Higuain nervoso. Rafa: "Nessuna tensione in squadra"

Benitez, mancate cattiveria e convinzione in avanti - "Questa partita era sotto controllo; poi, su una palla morbida in area dalla trequarti, abbiamo subito gol e abbiamo perso la gara: e' stato un errore e l'abbiamo pagato caro. Eravamo in parita' e con la nostra qualita' credo che avremmo potuto anche vincere nel finale; peccato. Rafael e' stato inoperoso sino alla fine. Non ho visto alcun pericolo per 70 minuti circa ed eravamo, ripeto, in controllo. Sono mancate invece cattiveria e convinzione in avanti". Cosi', ai microfoni di Sky, l'allenatore del Napoli, Rafael Benitez, al termine della gara persa contro l'Udinese. "Le decisioni pre partita? Inler aveva la febbre; gli altri non avevano la gamba al solito livello dopo le fatiche di Coppa di giovedi'. La squadra comunque, ribadisco, ha comandato il gioco, sino all'ingenuita' in difesa che ci e' costata il gol tutto era tranquillo", ha proseguito il tecnico spagnolo.

"Contento della campagna acquisti? La verita'? E' semplice: abbiamo perso una partita che non meritavamo di perdere. Dobbiamo andare avanti cosi' e migliorare nell'equilibrio. La rosa poi e' ovvio che si puo' sempre migliorare ma, a mio modo di vedere, avremmo meritato di vincere sia con il Chievo che qui a Udine", ha precisato Benitez. "Dobbiamo costruire di piu', cosi' gli attaccanti possono essere piu' pericolosi e incisivi. Abbiamo lavorato molto sulla fase difensiva, concedendo poco e nulla all'Udinese; ma siamo mancati un po' oggi nella fase offensiva", ha detto ancora il tecnico del Napoli.

"Nervosismo di Edoardo De Laurentiis e di Higuain? Sono entrato nello spogliatoio e non ho visto nulla, Higuain era col dottore. Tutti siamo arrabbiati per il ko, eravamo in controllo della gara ma è mancata cattiveria in attacco" .

Napoli in crisi? "No, parliamo di una squadra che paga i propri errori. E' accaduto contro il Chievo, oggi abbiamo fatto meno tiri ma abbiamo la qualità per reagire già contro il Palermo. Dobbiamo dimostrare di non meritare questa classifica".

"Gia' mercoledi', per fortuna, abbiamo una nuova partita e dobbiamo e vogliamo cambiare le cose", ha concluso Benitez.

Udinese-Napoli 1-0, ancora delusione per partenopei - Continua a deludere il Napoli, sconfitto per 1-0 al Friuli dall'Udinese e in balia delle discutibili decisioni del suo allenatore. Alle falde del Vesuvio le lamentele dei tifosi azurri si alzeranno di certo sempre di piu' e sarnno indirizzate non solo al presidente (per la "scarsa" campagna acquisti) ma anche al tecnico iberico. Bravo nelle scelte e nella saggia tattica adottata, al contrario il convincente Stramaccioni. Nei padroni di casa, privi degli indisponibili Scuffet, Domizzi, Gabriel Silva, Riera e Wague, il tecnico ex Inter ha optato inizialmente per il modulo 4-3-2-1, inserendo Widmer, Heurtaux, Danilo e Piris a protezione di Karnezis; Badu, Guilherme e Allan in mediana, con Kone e Fernandes in appoggio a Di Natale. Ancora una volta in panchina in avvio Muriel e Thereau.Vasto e a tratti incomprensibile il turn over deciso invece da Rafael Benitez. Il tecnico spagnolo, orfano di Jorginho, Mesto e Radosevic, ha lasciato al fischio di inizio in panchina de Guzman, Inler, Callejon, Hamsik e Mertens. Spazio dunque, nel consueto 4-2-3-1, a Rafael in porta; a Maggio, Albiol, Koulibaly e Britos (proposto ancora sulla fascia sinistra) in difesa; all'ultimo arrivato David Lopez e a Gargano nella zona nevralgica; a Zuniga (insolitamente alto), Michu e Insigne sulla trequarti; con l'insostituibile Higuain terminale offensivo.

Tags:
rafa beniteznapoli crisiudinesehiguain
Loading...

i più visti

casa, immobiliare
motori
Alfa Romeo: Giulia e Stelvio Web Edition, pensate per l’e-commerce

Alfa Romeo: Giulia e Stelvio Web Edition, pensate per l’e-commerce


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.