A- A+
Sport
Seedorf: "Mi ha chiamato Berlusconi non potevo dire di no"

''Ho deciso di smettere di giocare, ringrazio il Botafogo per avermi dato la possibilita' di chiudere la mia carriera in Brasile. Sono il nuovo allenatore del Milan''. Clarence Seedorf, in conferenza stampa in Brasile, svela il segreto di Pulcinella. L'olandese non vuole perdere tempo. L'erede di Massimiliano Allegri sulla panchina del Milan anticipera' a mercoledi' il suo sbarco nel pianeta rossonero, in tempo utile per assistere in tribuna alla sfida di Coppa Italia contro lo Spezia.

Poi firmera' un contratto fino a giugno 2016 e definira' con Galliani e Barbara Berlusconi la composizione dello staff, che dovrebbe prevedere Valerio Fiori come preparatore dei portieri e Bruno Dominici per la parte atletica, mentre Mauro Tassotti restera' il vice fino a giugno. Poi via a un gruppo di lavoro all'americana con un collaboratore per ogni reparto: Stam per la difesa (ma l'Ajax non lo vuole liberare sino a fine stagione), Crespo per l'attacco e forse un'altra persona per seguire da vicino i centrocampisti (si e' parlato di Davids nelle ultime ore, ma la voce non trova conferme). Ma lui non conferma nulla per adesso: "Non risponderò a queste domande, non voglio perdere delle opportunità".

Svela: "Allenare il Milan è un sogno. Sono molto felice e motivato. La telefonata di Galliani? E' arrivata mentre mi allenavo, è stata una sorpresa anche per me". Si pensava a giugno, questo anticipo ha spiazzato anche lui: "Oggi ho deciso di andare al Milan, ma l'ultima notte è stata difficile. Ho rivisto i flashback della mia carriera, ma ho fatto la scelta giusta". E poi... "Non potevo dire di no al Presidente quando mi ha chiamato". L'ex fantasista parla anche della reazione dei suoi figli alla notizia: "Quando gli ho detto che sarei andato al Milan erano silenziosi, ma non erano contro questa decisione". Clarence il Milan, un rapporto speciale e più forte che rispetto ad altri club dove ha giocato: "Ho passato molto tempo in rossonero. E' normale avere una relazione speciale con questo club".

Che squadra sarà? Tutti sono convinti a un Diavolo d'attacco. L'olandese per ora resta vago: "Ancora non so come farò giocare il Milan. Mi aiuterà il fatto di trovare sette compagni con cui ho giocato". Sull'idea di allenare ammette: "Ho sempre avuto l'idea di fare questo passo e diventare allenatore. Non sapevo quando. Quando arriva l'opportunità, bisogna coglierla".

In Brasile gli paventano la possibilità di giocare la finale del Mondiale per Club tra Milan e Botafogo: "Mi piacerebbe, bisogna sognare. Speriamo che il Milan possa tornare a fare un Mondiale per club". Su quella che ormai è la sua ex squadra: "La sfida di Botafogo era un progetto che volevo, non solo per il Botafogo, ma quello di venire in Brasile, ho cercato di lasciare un'importante eredità. Ma non si può lavorare da soli. Il Botafogo mi aiutato a trasmettere i valori".

Mercato - Marco Amelia punta a restare al Milan ora che se n'è andato Allegri e arriva mister Clarence. Ecco perchè potrebbe essere il giovane brasiliano Gabriel a lasciare, quantomeno in prestito. Emerge una possibilità Cagliari. Emerge un secondo retroscena e riguarda la partenza di Matri in prestito secco alla Fiorentina. Una decisione per risparmiare sull'ingaggio di un attaccante che rischia di giocare poco ora che è tornato in piena salute Pazzini. Il Milan ha provato lo scambio con Hernanes, ma Lotito ha rifiutato (mentre non ha destato interesse la proposta nerazzurra di cambio con Kuzmanovic: discorso diverso sarebbe stato con Kovacic). Reja punta sul fantasista brasiliano e quindi solo un'offerta economica attorno ai 15 milioni potrebbe convincere il patron della Lazio a cederlo. Ai rossoneri Hernanes (scadenza 30 giugno 2015) piace ancora ma si profila un derby con l'Inter di Thohir....

CRESPO: "FELICE PER CLARENCE. IO AL MILAN? NON DICO NIENTE" - L'ex attaccante del Milan (e Inter) è uno dei candidati a far parte dello staff di Seedorf (insieme a Stam): "Sono felice di questa scelta del Milane di Seedorf? Io al Milan? No posso dire niente".

Tags:
seedorfallenatore
in evidenza
Simest, la qualità a supporto della competitività delle pmi italiane

Esportazioni

Simest, la qualità a supporto della competitività delle pmi italiane

i più visti
in vetrina
Pnrr e opportunità per le Pmi CorporateCredit, l'intervista al Ceo Giordano Guerrieri

Pnrr e opportunità per le Pmi
CorporateCredit, l'intervista al Ceo Giordano Guerrieri


casa, immobiliare
motori
Mercedes Benz punta ad essere l’auto di maggior valore al mondo

Mercedes Benz punta ad essere l’auto di maggior valore al mondo


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.