A- A+
Sport

Vincono Napoli e Fiorentina, pareggio casalingo per la Roma e nel derby di Sicilia, vince il Chievo a Siena. Questi i verdetti delle gare pomeridiane della giornata di serie A.

Il Napoli batte 3-2  il Cagliari tra mille polemiche sarde. Ibarbo porta in vantaggio gli isolani, un'autorete contestata di Astori permette il pari (espulso Pulga), una rete di Cavani tra le proteste dei rossoblu' aveva portato in vantaggio la quadra di Mazzarri che si e' fatta raggiungere da Sau. Nel finale, un eurogol di Insigne regala la vittoria ai partenopei che consolidano il secondo posto.

La Fiorentina batte il Torino e mette pressione al Milan. La squadra di Montella adesso e' a -1 punto dal terzo posto. Cuadrado ha aperto le danze, Aquilani ha raddoppiato e Ljaijc ha segnato il tris gia' nel primo tempo. Poi, nella ripresa la grande rimonta del Torino con Barreto e gli ex Santana e Cerci, fino al 4-3 segnato da Romulo nel finale di gara.

La Roma si fa incartare dalla cenerentola Pescara e non va oltre l'1-1 all'Olimpico: l'ex Caprarii segna in avvio di gara, pareggia Destro nella ripresa con la squadra di Andreazzoli che ha creato molto ma non e' riuscita a piegare gli abruzzesi. Il Catania pensava gia' di aver vinto il derby di Sicilia per via della rete segnata da Barrientos nella ripresa, ma all'ultimo secondo di gioco Ilicic ha pareggiato rovinando la festa degli etnei e rilanciando ancora le ambizioni di salvezza della squadra di Sannino. In chiave salvezza, pari tra Bologna-Sampdoria e sconfitta casalinga del Siena al cospetto del Chievo. Gilardino illude i felsinei, poi nella ripresa Sansone impatta per i blucerchiati ed entrambe si mettono praticamente al sicuro. Nell'altro match, Pellissier regala il gol vittoria che per il Chievo significa praticamente salvezza. Il Siena manca questa ghiotta occasione per staccare Genoa e Palermo e lottera' fino alla fine con rossoblu' e rosanero per rimanere nella massima serie.

 

LA GIOIA DI STRAMACCIONI - Andrea Stramaccioni e' soddisfatto della prova della sua squadra contro il Parma. Ai microfoni di Sky Sport, l'allenatore dell'Inter ha dichiarato: "La nostra e' stata una vittoria molto importante perche' eravamo in grande emergenza. I ragazzi hanno dato una grande prova d'orgoglio a tifosi e presidente. Prima della gara Moratti e' venuto negli spogliatoi a caricarci. Oggi l'Inter di piu' non poteva dare, i tifosi l'hanno capito e ci hanno sostenuto". Stramaccioni ha fatto una lucida analisi dell'andamento dell'incontro: "Il primo tempo e' stato molto ben giocato, abbiamo dato qualita' e continuita' alla manovra. Sapevano che nella ripresa avremmo pagato l'impegno di Coppa Italia. Il Parma ha inserito il pericoloso Biabiany, ma abbiamo tenuto bene e grazie alle parate di Handanovic abbiamo portato a casa il risultato". Una vittoria che i ragazzi hanno ottenuto anche per il loro allenatore... "Tengo veramente a questa squadra. La vittoria piu' che di Stramaccioni e' stata dei giocatori. Vorrei sottolineare la prova di Schelotto che e' rimasto in campo nonostante un infortunio, e per questo sbagliando qualche appoggio di troppo, ma questo e' lo spirito giusto. Bello anche il periodo di Jonathan dopo le critiche ingiuste che gli sono state rivolte". Un giudizio sul giovane talento Kovacic, ottimo in fase di costruzione, ancora acerbo nella fase difensiva: "Kovacic deve lavorare molto sulla fase difensiva, oggi era protetto da Zanetti e Kuzmanovic. In questo momento senza Gargano e Cambiasso le soluzioni sono minori, ma lui puo' dare il meglio in un centrocampo a tre. Raramente si e' visto uno cosi' giovane giocare cosi' bene a San Siro". Uno sguardo infine sull'Inter del futuro: "Ora voglio che la squadra abbia la testa sulle partite che mancano, ma la societa' per il futuro vuole costruire una squadra importante, quindi ci sara' sicuramente l'innesto di nuovi giocatori. Noi comunque per ora guardiamo a Palermo-Inter".

Tags:
serie anapolifiorentina e inter

i più visti

casa, immobiliare
motori
Alfa Romeo: Räikkönen certifica la “Giulia GTA”

Alfa Romeo: Räikkönen certifica la “Giulia GTA”


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.