A- A+
Toscana
Firenze, dopo le polemiche sulla movida rafforzati i controlli nelle piazze

Firenze, polemiche per la movida. I due mesi di detenzione casalinga hanno fatto riesplodere la movida, senza alcun rispetto per le regole di distanziamento sociale e delle mascherine che, nel migliore dei casi, vengono poggiate sul mento

Nel passato weekend il capoluogo toscano ha registrato un  flusso impressionate, quasi inarrestabile nelle ore notturne, di giovani e giovanissimi, spesso ubriachi e senza freni inibitori, che non si era visto neppure durante le più assolate serate estive del mese di giugno, quando a Firenze si registra la presenza massima di turisti stranieri e di buyer internazionali del Pitti Uomo. Assente quasi del tutto il turismo straniero, per ovvie ragioni, pare che la reazione dei giovani fiorentini sia stata quella di considerare come ormai definitivamente archiviata l’epidemia di Coronavirus eliminando ogni distanziamento sociale, ogni mascherina e ogni considerazione su possibili nuovi focolai dell'epidemia. E’ infatti ormai appurato che il caldo non attenua la diffusione del Covid 19 e che i soggetti asintomatici sono molto più numerosi di quello che si pensi. In Toscana sono 10.062 i casi di positività al Coronavirus, 15 in più rispetto a sabato scorso: 5 di questi nuovi casi provengono dalla campagna di test sierologici avviata da Regione Toscana alla fine di aprile. I nuovi casi sono lo 0,1% in più rispetto al totale del giorno precedente. I guariti crescono del 1,1% e raggiungono quota 7.349. I test eseguiti hanno raggiunto quota 229.135, quasi 4 mila a giornata. Tra i decessi 1 uomo e 1 donna, con un’età media di 83 anni. E’ forse l’età avanzata delle morti per Coronavirus ad indurre i giovani a festeggiare la fine della quarantena e l’inizio dell’estate. Per questo, trascorso un weekend decisamente fuori dalle righe, nel quale si è riaffacciato pure il mercato dello spaccio gestito per lo più nella zona di Santo Spirito da magrebini, la Prefettura di Firenze in accordo con il sindaco di Firenze Dario Nardella ha deciso di rafforzare i controlli nelle piazze con pattuglie fisse ed agenti in borghese della Polizia Municipale e della Polizia di Stato in piazza Santo Spirito e piazza Poggi, della Guardia di Finanza in piazza della Repubblica e piazza Strozzi e della Polizia Municipale e Carabinieri in Sant’Ambrogio. La decisione della autorità è stata quella di predisporre un piano per regolamentare il flusso e nel caso in cui venga superato un numero tollerabile di presenze, invitare la cittadinanza a defluire dalle piazze. I primi effetti dei nuovi provvedimenti si sono già visti domenica 24 maggio, ma la vera prova sarà dal prossimo weekend, quando da giovedì in poi si riattiva la fase weekend in cui i giovani tornano ad uscire in gruppo la sera. Santo Spirito è da sempre una zona molto delicata anche per la difficile convivenza dei clochard con il priore della chiesa, padre Giuseppe Pagano, che più volte ha chiesto l’istallazione di una cancellata sul sagrato della chiesa per evitare urinamenti e defecamenti diurni e notturni, sia umani che animali. Le piante che erano state sistemate per delimitare la zona del sagrato sono state fatte sparire, esattamente come il bambin Gesù del presepio collocato sul sagrato della chiesa lo scorso Natale. Appare del tutto evidente che quella delle forze dell’Ordine sia una battaglia difficilmente sostenibile perché combattuta con armi impari, quelle dei numeri delle pattuglie e quelle dei numeri di giovani nelle piazze. Ottima risposta invece da parte degli avventori dei locali, i quali hanno fino ad ora, come nel caso di Piazza Santo Spirito, seguito scrupolosamente le direttive sul distanziamento sociale collocando i tavolini alla distanza prevista dalla legge. Più difficile invece la gestione nelle strade strette dell’Oltrarno, come via del Campuccio e via della Chiesa, dove il distanziamento praticamente non esiste anche per il continuo via via di giovani che spesso utilizzano questa strade come urinatoi o per vomitare. 

Loading...
Commenti
    Tags:
    firenzemovidacoronaviruscovid 19santo spiritosant'ambrogiopolizia municipalecarabinieriguardia di finanzapolizia di statospacciospacciatoripitti uomocomune di firenzedario nardella
    Loading...
    in evidenza
    Serie A: tifosi o stadi vuoti? Arriva il passaporto sanitario

    Sport

    Serie A: tifosi o stadi vuoti?
    Arriva il passaporto sanitario

    i più visti
    in vetrina
    Previsioni meteo: da lunedì nuova fiammata africana, punte massime fino a 38°C

    Previsioni meteo: da lunedì nuova fiammata africana, punte massime fino a 38°C


    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    La tecnologia di livello 2 ora disponibile su tutta la gamma Peugeot

    La tecnologia di livello 2 ora disponibile su tutta la gamma Peugeot


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2020 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.