A- A+
Viaggi
Cuba, Paese dove la musica e l’arte sono le colonne sonore della vita

Di Igor Righetti*

*Autore e conduttore del programma “Il ComuniCattivo” su Rai Radio 1 e su RaiDue

Foto di Emanuele Massari

 

Cuba non è “un viaggio”, ma “il viaggio”. In un mondo sempre più globalizzato Cuba è unica (ma nessuno può dire ancora per quanto tempo), emozionante, attraente, sconcertante e paradossale. Ricca di cultura (all’Avana, in spagnolo La Habana,  ovunque ci sono laboratori d’arte e giovani artisti che vendono le proprie opere e ovunque c’è qualcuno che suona). La musica live è la colonna sonora che accompagna il turista in visita a Cuba: pullulano i musicisti e i cantanti intenti a suonare per strada e nei locali (son, salsa, songo, opera, classica e jazz).   All’Avana gli spettacoli migliori si trovano lungo le strade. Cuba sta cambiando: chi l’ha visitata qualche anno fa e dovesse tornarci la troverebbe molto diversa da come l’ha lasciata.

In questo Paese vige la doppia economia, circolano contemporaneamente pesos convertibili (Cuc) e pesos cubani. Se si considera che i cubani guadagnano dagli 8 ai 32 Cuc al mese si intuisce bene di quale lotta alla sopravvivenza siano costretti  a fare ogni giorno. Per gli amanti della tecnologia sempre e ovunque Cuba è il Paese meno indicato:  il collegamento wi-fi è assente e Internet è praticamente inesistente. Anche nei grandi alberghi la connessione è costosa e lentissima.

 

L’Avana è scrigno architettonico eclettico: barocco spagnolo, classicismo francese,  art déco nordamericana e liberty europeo. L’atmosfera un po’ decadente e polverosa (in molti casi gli edifici sembrano pronti per essere demoliti) concorre al fascino di questa città. Il clima è prevalentemente tropicale, con una stagione delle piogge in estate.  La città può essere visitata anche di sera senza rischiare nulla. Imperdibile una passeggiata sul lungomare del Malecon che si estende per ben otto chilometri per tutta la lunghezza della città. Collega il quartiere dell'Avana Vecchia fino all’elegante Miramar. La sera è affollato da migliaia di cubani: coppie che amoreggiano, persone  che si incontrano, cantano, ballano o cercano l’anima gemella. Di grande suggestione percorrerlo al tramonto con le onde del mare che arrivano al muretto di protezione. Qui si può osservare la vera vita cubana.

 

L'Avana Vecchia, dichiarata patrimonio dell’umanità dall’Unesco, ha ancora molti edifici in stile coloniale spagnolo. Immancabile la tappa alla Bodeguita del medio, locale storicamente frequentato da Ernest Hemingway. Nel centro storico si trova il  Capitolio Nacional (simile al campidoglio di Washington, la sede del parlamento prima della rivoluzione), il teatro dell'Opera, l'Hotel Inglaterra, l'edificio Bacardi e quindi il Museo de la Revolucion, all'interno dell'ex palazzo presidenziale.

Nel quartiere del Vedado si trova la mitica plaza de la Revolucion.

 

Per gli acquisti: sigari (da non comprare mai dai venditori per strada), rum e caffè. Di grande pregio e originalità anche molte opere d’arte di giovani artisti.

 

Taxi. Dopo la solita contrattazione si può prendere una bici-taxi a due posti per visitare il centro della città a 1 o 2  Cuc. Molto divertenti anche i CocoTaxi (di colore giallo a forma di uovo). Da non perdere un giro su una affascinante auto americana Anni Cinquanta, lenta ma dalle grandi emozioni.

 

Ristoranti italiani all’Avana. Imperdibile per chi ama il pesce freschissimo cucinato con sapienza, la pasta fresca e gli ingredienti di qualità (lo chef è sardo) è “Mediterraneo Havana”. Ottimo rapporto qualità/prezzo e personale molto professionale. Si trova nel quartiere del Vedado (www.medhavana.com).

Per raggiungere Cuba. Comodissimi e a prezzi davvero vantaggiosi i voli da Roma e Milano per L’Avana e Santiago de Cuba della compagnia aerea Blue Panorama Airlines, leader sui Caraibi. Il sito è www.blue-panorama.it.

Hotel consigliati. L’Iberostar Parque Central è un elegante albergo 5 stelle all’Avana, in pieno centro città. E’ considerato il miglior albergo della città. Dalle vetrate delle camere si vive lo spettacolo di alcuni degli edifici storici dell’Avana. Sull’attico dell’hotel, in cui si trova anche una piscina, al tramonto lo spettacolo diventa ancora più suggestivo. Varia e di ottima qualità la prima colazione.

Nel quartiere  del Vedado si trova, invece, l’hotel Nacional in stile neoclassico e art déco, vero e proprio monumento nazionale, frequentato da vip di tutto il mondo. In questo hotel si entra nella storia.  In passato vi avevano soggiornato anche Winston Churchill, Frank Sinatra e Errol Flynn. L’hotel, di proprietà della catena statale Gran Caribe,  ha due piscine e si può ammirare anche se non vi si soggiorna e magari sorseggiare un mojito con vista sull’oceano. Merita anche una passeggiata nel grande parco che  si affaccia sul lungomare Malecon. (www.hotelnacionaldecuba.com).

 

Locali. Sempre a Vedado, presso l’hotel Melia Cohiba, di grande fascino è lo show dell'Havana Cafè, un locale elegante e alla moda, frequentato da turisti,  in stile retrò americano con moto, aerei e auto.
I cantanti e i ballerini sono all’altezza della situazione.

Per un tuffo nel passato tra i colori dei costumi, musica e ballerini ricchi di talento si può assistere agli spettacoli del  cabaret Parisién annesso all’hotel Nacional.

 

 

Resort all inclusive.

Eden Village Arenas Doradas. E’ affacciato sulla Marina Chapelin a breve distanza dal centro di Varadero, la spiaggia è ampia e il mare da cartolina. Il resort è all’interno di giardini rigogliosi molto curati e si compone di villette a due piani disposte a ferro di cavallo che circondano le tre piscine. Le camere, suddivise in standard e più ampie suite, sono arredate in tipico stile caraibico. Ben cinque i ristoranti, tra i quali uno sulla spiaggia.  Il cibo è abbondante, vario e di buona qualità. La prima colazione è pantagruelica e l’organizzazione del resort è impeccabile così come il servizio. Prezzi di aprile: a partire da 1.125 euro.

Eden Village Cayo Santa Maria (Cayo Santa Maria) deve il suo nome a Cayo Santa Maria, una piccola isola situata nella Baia di “Buena Vista”, nell’arcipelago caraibico di Jardines del Rey. Conosciuta per le sue splendide spiagge caratterizzate da più di 13 chilometri di sabbia bianca, dal colore cristallino delle sue acque e dalla varietà di flora e fauna quest’area è stata dichiarata dall’Unesco “Riserva della biosfera”. L’atmosfera paradisiaca del paesaggio circostante si rispecchia perfettamente nel resort pensato proprio per chi desidera trascorrere un soggiorno all’insegna del benessere e del relax. Tra i servizi che il nuovo Eden Village mette a disposizione vi sono un ampio centro SPA, cinque piscine e 5 bar. Di grande interesse le escursioni organizzate da Eden Viaggi con guide parlanti italiano, appassionate e competenti. Prezzi di aprile: a partire da 1.240 euro. Il sito è www.edenviaggi.it.

 

Varadero

Dopo tanto camminare qualche giorno di ozio e relax totali a Varadero sono l’ideale. Spiagge da sogno qui sono realtà da vivere su un lettino con un mojitos. Un modo per risollevare spirito e corpo e dimenticare, almeno per un po’, ogni tipo di problema. Del resto, a detta di molti, a Cuba si fanno le immersioni migliori dei caraibi grazie all’acqua cristallina  e alle barriere coralline ancora vergini ricche di pesci. Si possono praticare anche sport acquatici di ogni tipo.

 

Da non perdere

 

Cienfuegos. Famosa come la “perla del Sud”,  è una città marinara elegante il cui centro storico dominato dal neoclassicismo francese è stato inserito nel 2005 nell'elenco dei patrimoni dell'umanità dell'Unesco. Circonda una delle baie più suggestive dei Caraibi.

Trinidad. È una delle città meglio conservate di tutti i Caraibi. Riconosciuta dall’Unesco, è rimasta ferma al 1850, al periodo coloniale di cui si possono ammirare i suggestivi edifici.

Matanzas. A 90 chilometri dall’Avana e a 32 da Varadero si trova questa città celebre per le sue tradizioni di cultura afroamericana. Di grande interesse il museo farmaceutico di fronte al parco della Libertà. La farmacia, la prima del genere in America Latina, fu fondata nel 1882 dalla famiglia Triolet ed è rimasta aperta fino al 1964 quando è stata  trasformata in un museo. Qui è conservata una grande collezione di contenitori di porcellana francese e tutti gli strumenti di ceramica e vetro utilizzati per preparare i farmaci. Non manca il libro delle ricette con oltre un milione di formule originali. Perfettamente conservati anche il registratore di cassa, il telefono, tutto l’arredamento in legno fino alle sputacchiere a forma di tartaruga.

 

 

San Miguel de los Banos. Si trova nella provincia di Matanzas; città termale un tempo elegante e ricca. Gli stabilimenti termali, però, chiusero poco prima della rivoluzione a causa dell’inquinamento della acque provocato da uno zuccherificio. L’opulenza si può notare da ciò che resta del Gran Hotel y Balneario realizzato a imitazione del Grand Casino di Monte Carlo con ornamenti, cupole e stucchi.

Tags:
cubaviaggioreportage
in evidenza
Heidi Klum reggiseno via in barca Diletta Leotta da sogno in vacanza

Wanda Nara.... che foto

Heidi Klum reggiseno via in barca
Diletta Leotta da sogno in vacanza

i più visti
in vetrina
Meteo agosto: fresco al Nord, Africa al Sud. E a Ferragosto colpo di scena

Meteo agosto: fresco al Nord, Africa al Sud. E a Ferragosto colpo di scena


casa, immobiliare
motori
Honda HR-V, arriva la tecnologia full Hibird

Honda HR-V, arriva la tecnologia full Hibird


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.