A- A+
Viaggi
Masha, Thomas e... ambiente: Leolandia fa 45 e festeggia con nuove attrazioni e l'orto didattico

Divertimento, giochi, Minitalia, trenini e attrazioni di ogni tipo. Ma anche pulizia, ordine, organizzazione senza intoppi e tanta tanta attenzione all'ambiente. Questo (e molto altro) è Leolandia, il parco divertimenti per i più piccini (il target di riferimento è da 0 a 10 anni), che quest'anno compie 45 anni di attività. Portarci un bambino vuol dire renderlo folle per la felicità. Ma il bello di questo luogo è che è davvero adatto a tutta la famiglia. Immerso in un grande parco verde, dove ci si può anche rilassare e fare un pic nic, offre tantissime attrazioni adatte a tutte le età e distribuite in aree tematiche in cui rivivono mondi fantastici. Diverse le novità di quest'anno: l’incontro con Masha e Orso, i beniamini dei più piccoli, e la possibilità di salire a bordo del Trenino Thomas per fare il giro del parco. Va ancora fortissimo la casa di Peppa Pig, inaugurata l'anno scorso. E tantissimi bambini trascorrono l'intera gioornata incantati dai trenini che fanno su e giù per la Minitalia. Ci sono poi gli appassionati del mondo piratesco, della Cowboy Town, una città in autentico stile Spaghetti Western e una fattoria dove è possibile accarezzare animali di ogni genere.

Ma Leolandia ha sempre avuto un aspetto green davvero fuori dal comune. Negli ultimi 5 anni una serie di iniziative hanno portato il parco a diventare l’unico parco divertimenti italiano a impatto quasi zero: l’utilizzo di energia da fonti rinnovabili per il funzionamento di tutte le attrazioni; l’impiego di carta riciclata per la stampa di tutto il materiale informativo del parco; l’introduzione di 20 compattatori di bottigliette PET che consentono la raccolta di quasi 45.000 bottigliette all’anno, l’introduzione, in collaborazione con Novamont, in tutti i punti ristoro di stoviglie, bicchieri, piatti e tovagliette in materiale compostabile e biodegradabile; la riduzione dei rifiuti indifferenziati di oltre il 30% dal 2011.

E quest'anno, a rendere ancora più verde il parco, è arrivato anche il bellissimo Orto didattico, inaugurato durante il ponte del 25 aprile. Ben 1.700 metri quadri per scoprire i segreti della terra e imparare divertendosi. Un vero e proprio orto dove i bambini potranno scoprire i segreti della terra, osservare dal vivo i suoi frutti nelle diverse fasi della crescita e scoprirne la stagionalità. Realizzato in collaborazione con Flortis, marchio leader nello sviluppo, nella produzione e nella distribuzione dei prodotti per la cura di piante e fiori. Si possono svolgere una serie di attività e grandi e piccini possono mettere alla prova il proprio pollice verde con la semina di una piantina che porteranno poi a casa come ricordo della giornata.

L'orto ospita 10 stalli a terra con ortaggi che variano a seconda delle stagioni (questo mese carote, patate, piselli, insalate e rapanelli, oltre ad aglio e cipolla); 5 filari con piccoli frutti (fragole, more, lamponi, mirtilli e ribes), 12 piante da frutto (mele, pere, pesche e ciliegie), oltre a 65m2 di piante aromatiche. L'obiettivo primario è quello sensibilizzare ancora una volta grandi e piccini al rispetto per l’ambiente.

E non è finita. Perché a settembre, per il sesto anno consecutivo, prenderà il via la della sesta edizione di “Puliamo il MiniMondo”, in cui oltre 300 bambini ripuliscono la Minitalia dai rifiuti sparsi precedentemente da un gruppo di adulti irresponsabili. Lo scopo è quello di dare un messaggio forte sull’importanza di tutelare l’ambiente e imparare come fare la raccolta differenziata per trasformare un rifiuto in una risorsa.
 
“Abbiamo studiato un’immagine omogenea che sia, non solo chiara per gli adulti, ma accattivante e divertente per i bambini, in modo che il messaggio arrivi anche alle generazioni future: la raccolta differenziata si può fare anche nei luoghi pubblici, ed è facile - spiega ad Affaritaliani.it Massimiliano Freddi, V.P. Strategic Development di Leolandia -. Ecco perché abbiamo creato Gnam Gnam, un simpatico personaggio che è protagonista sia sui bidoni che sugli imballaggi personalizzati. Per ogni materiale da differenziare, Gnam Gnam ha un colore diverso, per rendere più intuitivo e divertente il conferimento dei rifiuti.”

“L’impegno costante per la sostenibilità ambientale - continua Freddi - si sta dimostrando premiante:  con l’introduzione delle stoviglie biodegradabili e compostabili abbiamo ridotto i rifiuti indifferenziati di oltre il 30% pro-capite dal 2011, ma non solo. Anche il Mondo di Peppa Pig ha un’anima green: la pavimentazione anti trauma della nuova area è infatti stata realizzata con 22.300 kg di gomma riciclata proveniente da PFU – Pneumatici Fuori Uso, pari  a quasi 2.800 pneumatici che hanno così trovato nuova vita a Leolandia!”.

 

Tags:
leolandiparco divertimentibambiniambiente
in evidenza
Terence Hill lascia Don Matteo Applauso d'addio della troupe

VIDEO

Terence Hill lascia Don Matteo
Applauso d'addio della troupe

i più visti
in vetrina
SPID, tutto ciò che c'è da sapere sull'utile e innovativo sistema informatico

SPID, tutto ciò che c'è da sapere sull'utile e innovativo sistema informatico


casa, immobiliare
motori
Dacia: nuovo restyling per un Duster che va sempre più...SUV

Dacia: nuovo restyling per un Duster che va sempre più...SUV


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.