A- A+
Viaggi
Startup, Utravet: più viaggi degli under-30 per il mondo
Viaggio

di Vincenzo Caccioppoli

Per il turismo, settore forse fra i piu colpiti dalla terribile pandemia da coronavirus, che ha praticamente fermato il mondo del travel, si intravede qualche timido segnale di risveglio. Le prenotazioni estive anche se in chiaro calo rispetto all'anno passatto, stanno procedendo a discreto ritmo, a detta degli esperti, ma il futuro si presenta comunque irto di ostacoli e per far fronte ad una crisi che rischia di essere senza precedenti, occorre innovazione, impegno ed inventiva. Ecco allora che il caso di una nuova startup nata dall'intuizone di un team di giovani ragazzi, sembrerebbe proprio andare in questa direzione sopratutto per il settore delle vacanze dedicate ai più giovani. Tra gli under 30, infatti, sembra sia esploso un nuovo modo di viaggiare, che sta rivoluzionando le logiche delle vacanze fra i più giovani e questo si deve proprio a questa geniale invenzione da parte di un gruppo di govani del gruppo Alpitour, uno dei colossi del viaggio organizzato italiano. Stiamo parlando di Utravel, dinamica start up, che in pochissimo tempo è diventata il principale punto di riferimento per una community di oltre 60 mila persone che vogliono scoprire il mondo in libertà e sicurezza, a prezzi contenuti e senza venir meno al proprio stile.

Nata dalla passione di un gruppo di neolaureati, in meno di due anni, Utravel ha realizzato un’evoluzione continua, divenendo la principale realtà di viaggi dedicata agli under 30, proiettata a superare i concetti tradizionali di vacanza e a imprimere una nuova filosofia di viaggio: più della destinazione, conta il mood con cui si vuole esplorare il mondo. Le collezioni proposte, ad indicare effettivamente il taglio su misura della vacanza, pratica che sicuramente molto probabilmente contraddistinguerà il mondo dei viaggi post Covid-19, sono attualmente cinque, ognuna con una propria personalità: Blind, City, Explore, Adventure e Crew, ma ci sono già nuovi progetti e opportunità all’orizzonte. Le mete sono molteplici e in ogni angolo del mondo, l’unica condizione è sceglieri itinerario e tipo di viaggio in base ai propri desideri per avere la combinazione perfetta. Ad ogni viaggiatore quindi la propria identità, consapevoli che tutte le “collezioni” racchiudono la sicurezza e l’assistenza del Gruppo Alpitour, la libertà e la personalizzazione del fai-da-te, ma a prezzi più convenienti.

Molto più di un semplice brand, Utravel è divenuto un movimento, una tendenza che sta crescendo esponenzialmente sia online, che offline: finora, circa 6.000 Utraveler sono partiti verso nuove destinazioni, registrando una crescita del 127% negli ultimi sei mesi. Prima dell’arresto forzato dovuto all’emergenza, la start up ha, inoltre, segnato un incremento del 94% sugli ordini rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. Un trend di sviluppo che si ritrova anche online, dove la comunità di utenti ha raggiunto i 60 mila iscritti sui principali social media. La start up, con sede presso l’hub di innovazione e creatività delle OGR di Torino, non si è fermata nemmeno durante il lockdown. Negli ultimi mesi, la squadra ha, infatti, rivisto la propria programmazione estiva arricchendola con proposte in Italia, ha partecipato a diverse challenge per innescare processi di sviluppo e contaminazione in una realtà post Covid, oltre ad avviare differenti progetti e co-branding con artisti.

“Abbiamo continuato a lavorare costantemente con il team – afferma Gianluca Di Donato, Managing Director di Utravel –per trovare nuove strade, collaborazioni e spunti innovativi ed ecosostenibili, alla base del nostro DNA. Abbiamo stretto diverse partnership, come quelle con VGen e The Faculty App, mentre altre sono in dirittura di arrivo. Per l’estate abbiamo previsto un focus sull’Italia, con itinerari ad hoc, esperienze in barca a vela e trekking sulle Dolomiti. L’energia, la curiosità e l’intraprendenza fanno parte di noi e sono gli stessi valori che condividiamo con ogni singolo Utraveler”. Durante il lockdown è stato, inoltre, lanciato il nuovo sito, per un’immersione completa nel mondo Utravel: più funzionalità, una grafica più suggestiva, estensioni e personalizzazioni utili a migliorare la customer experience. Al progetto hanno lavorato importanti partner tecnologici tra cui Stentle, società italiana specializzata nell'implementazione di soluzioni informatiche in ambito e-commerce e omnicanalità, parte del gruppo M-Cube, leader nella
realizzazione di soluzioni di digital engagement per la comunicazione in-store.

Loading...
Commenti
    Tags:
    utraver startuputraverstartupviaggi
    Loading...
    in evidenza
    È morta la moglie di John Travolta 'Due anni di lotta contro il cancro'

    Cronache

    È morta la moglie di John Travolta
    'Due anni di lotta contro il cancro'

    i più visti
    in vetrina
    Meteo estate 2020: l'anomalia che farà paura a fine luglio e agosto. METEO CHOC

    Meteo estate 2020: l'anomalia che farà paura a fine luglio e agosto. METEO CHOC


    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Nuova Opel Corsa-e: la democratizzazione della mobilità elettrica

    Nuova Opel Corsa-e: la democratizzazione della mobilità elettrica


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2020 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.