A- A+
Finanza

Non trova una soluzione la frode finanziaria di BTA Bank (Kazakistan), che ha avuto luogo negli anni dal 2006 al 2011, coinvolgendo gran parte degli Stati europei, oltre agli Stati Uniti.

E’ la più grande frode finanziaria della storia, oltre 10 miliardi di dollari in tutto il mondo, valore quantificato dalla Procura di Stato del Kazakistan. Ci sono procedimenti penali e civili in Kazakhstan, Russia, Ucraina, Ungheria, Spagna e Regno Unito.

Al momento non ci sono procedimenti penali o civili negli Stati Uniti d'America, Lituania, Polonia, Austria, Cipro, Kazakistan, Russia, Ucraina, Ungheria, Spagna, Regno Unito e le Isole Vergini Britanniche. Però numerose associazioni locali stanno attivandosi per tutelare gli interessi degli investitori anche in questi Paesi.

In Spagna, a una delle persone coinvolte in questo tipo di frode, il signor Alexandr Pavlov, è stato concesso asilo. Il nostro studio legale sta lavorando per spiegare i tribunali e l'opinione pubblica che l'asilo non può essere utilizzato per evitare l'azione di giustizia e compromettere procedimento legale che pretende di compensare gli investitori nei casi di frode.

Proprio in Spagna c’è un’associazione particolarmente attiva che sta coordinando le operazioni per conto di molti Paesi europei. Per maggiori informazioni si può contattare la Asociación Española de Accionistas Minoritarios de Empresas Cotizadas (AEMEC) all’indirizzo  mariafc@aemec.com

Questo tipo di associazione ha bisogno del sostegno di centinaia di privati per meglio raggiungere i propri obiettivi.

Il sostegno delle organizzazioni internazionali focalizzate alla protezione dei singoli azionisti e all'educazione degli investitori è significativo per non nascondere i crimini finanziari sotto la falsa veste di reati politici.

Va ribadito che il furto di miliardi di dollari dalla banca kazaka BTA è uno delle più importanti frodi finanziarie nella storia ed ha colpito molti Paesi. Il capo dell'organizzazione è considerato Mukhtar Ablyazov e tra i suoi partner i pubblici ministeri kazaki hanno individuato Alexandr Pavlov.

“It is difficult to imagine a party to commercial litigation who has acted with more cynicism, opportunism and deviousness towards court orders than Mr Ablyazov” dichiara L. J. Kay della Corte d’Appello inglese.

Mukhtar Ablyazov è sfuggito al carcere britannico nel 2012, ma nel 2015 il primo ministro francese ha chiesto la sua estradizione in Russia per affrontare le accuse di frode. Questa estradizione non è stata ancora effettuata. Avvocati e giudici discutono su dove debba essere estradato. In Ucraina, in Russia o in Kazakistan? Ognuno di questi Paesi lo vuole giudicare per l'accusa di frode. Oppure va rimandato nel Regno Unito, in cui avrebbe dovuto scontare una pena detentiva, ma dal quale era fuggito? O da nessuna parte?

Più che cinquantenne, Mukhtar Ablyazov era un protetto di Nursultan Nazarbayev, l’autoritario presidente del Kazakistan, abbastanza fidato da essere nominato ministro dell'energia in un Paese che ha come unica ricchezza il petrolio e il gas. Come altri membri dell’élite del Kazakistan, ha giostrato facilmente tra governo e imprese private, e ha costruito una fortuna di diverse centinaia di milioni di dollari, come si rileva nei documenti del tribunale inglese.

In Spagna, a una delle altre persone coinvolte in questo tipo di frode, cui abbiamo accennato prima, Alexandr Pavlov, è stato concesso asilo politico. Gli studi legali di tutta Europa stanno lavorando per spiegare ai tribunali e all'opinione pubblica che l'asilo politico non può essere utilizzato per evitare le azioni legali e compromettere i procedimenti che perseguono l’obiettivo di compensare gli investitori nei casi di frode.

I giudici devono essere in grado di effettuare correttamente le indagini e punire i responsabili di questi fatti molto gravi, che potrebbero minare la fiducia degli investitori nei mercati.

L'indagine su questi fatti criminali, la cui gravità è stata ampiamente accertata, non ha nulla a che fare con il rispetto delle garanzie e del diritto di difesa degli indagati. Tutto questo quando la Repubblica del Kazakistan ha firmato diverse convenzioni sui diritti umani, come la Convenzione Internazionale dei Diritti Civili e Politici e la Convenzione contro la tortura e altri trattamenti crudeli, inumani o degradanti.

Paolo Brambilla

 

Tags:
approfondimentoindici borsaborsa & finanzafinanza & mercati
Loading...
in vetrina
Previsioni meteo, temporali al centrosud: nel weekend torna il bel tempo

Previsioni meteo, temporali al centrosud: nel weekend torna il bel tempo

i più visti
in evidenza
Messico 1970, la partita del secolo Quando l'Italia attaccò e vinse

Il rigoletto

Messico 1970, la partita del secolo
Quando l'Italia attaccò e vinse


Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

casa, immobiliare
motori
Cupra vira verso l’elettrico e lancia tre nuovi modelli ibridi

Cupra vira verso l’elettrico e lancia tre nuovi modelli ibridi


RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it
Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2020 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.