A- A+
Affari Europei
Voto Uk, Corbyn e Bruxelles i veri vincitori. Scompare l'Ukip

 

Oltre alla figuraccia fatta davanti a tutti gli inglesi, ci sono altre tre certezze che emergono da queste strane elezioni britanniche. Primo, che Jeremy Corbyn ha recuperato terreno rispetto alle precedenti elezioni diffondendo un messaggio vetero-socialista che nessuno avrebbe mai pensato avrebbe potuto fare presa sull'elettorato inglese. Secondo, che il popolo britannico ha rivalutato il ruolo dell'Unione europea. Terzo, che gli euroscettici dell'United Kingdom Indipendence Party sono scomparsi dal panorama politico britannico.

Corbyn il rosso spiazza tutti: seppellito Blair

Nessuno fino a qualche settimane fa avrebbe puntato su di lui. E invece in poco piú di un mese il segretario del partito laburista é riuscito a fare meglio rispetto alle scorse elezioni politiche. E lo ha fatto in un modo che nessuno si sarebbe mai aspettato. La lezione di Tony Blair che tutta la sinistra europea sembrava aver imparato a memoria era 'punta ai moderati'. Corbyn ha fatto l'opposto, ha presentato un programma di governo di stampo socialista. E ha funzionato. Segno che gli elettori dal governo vogliono risposte ai problemi, quelle risposte che hanno capito i partiti euroscettici non possono dare.

Bruxelles, non piú la fonte di ogni problema

Uno dei vincitori indiritti di queste elezioni é senza dubbio l'Unione europea. Theresa May aveva chiamato il voto per avere in Parlamento una solida maggioranza con cui contrattare con Bruxelles una soft Brexit, ma é accaduto l'esatto contrario. La maggioranza l'ha persa e ora per Juncker e Tusk sará facile mettere alle strette May, soprattutto se sará costratta ad allearsi con i Liberaldemocratici di Tim Farron, il piú europeista tra i leader inglesi.

Il tracollo dell'United Kingdom Indipendence Party

E infatti ad avere la peggio in queste elezioni britanniche sono stati quelli dell'Ukip. Certo, correvano senza il loro leader, Nigel Farage, ma la debacle che hanno messo a segno dice molto. Primo, che gli inglesi non credono piú alla favoletta dell'Unione europea fonte di ogni male. Secondo, che preferiscono messaggi concreti e moderati. L'Ukip, dicono gli analisti, poteva andare bene quando era una forza di opposizione, ma a Brexit ottenuta non si é dimostrato in grado di mettere in piedi una proposta alternativa degna di essere ascoltata.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
elezioni gran bretagna
in evidenza
Risolvi il tuo Debito: aiutate più di 300 mila persone in 12 anni di attività

Corporate - Il giornale delle imprese

Risolvi il tuo Debito: aiutate più di 300 mila persone in 12 anni di attività

i più visti
in vetrina
Agiter Investigazioni, come funzionano le indagini private e aziendali

Agiter Investigazioni, come funzionano le indagini private e aziendali


casa, immobiliare
motori
Mercedes-Benz EQB: l’elettrica con la Stella è anche sette posti

Mercedes-Benz EQB: l’elettrica con la Stella è anche sette posti


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.