I blog riportano opinioni degli autori e non necessariamente notizie, in ossequio al pluralismo che caratterizza la nostra Testata.
A- A+
L'avvocato del cuore
Relazione extraconiugale, la mia amante sa che sono single. Rischio un reato?

“Caro Avvocato, mi chiamo Marco e sono sposato. Da circa un anno ho iniziato una relazione extraconiugale con una donna alla quale ho detto di essere single. Mi dica, rischio qualcosa se continuo a mentire alla mia amante? Fingersi single potrebbe configurare un reato?”

 

Tutti noi conosciamo bene le commedie all’italiana nelle quali l’uomo fedifrago si finge single per carpire i “favori” di un’altra donna o di un uomo. Ebbene: questo non succede solo nei film. Il maschio italiano è sempre stato portato a tradire e, con il tempo, ha perfino affinato le proprie tecniche. È un fedifrago incallito.

Se è vero però che è piuttosto semplice togliersi la fede dal dito e fingersi non impegnato, ci vuole anche una certa bravura nel non farsi scoprire dal coniuge. Oggi però, dopo la sentenza 34800/2016 della Cassazione, bisogna stare attenti non solo a non farsi scoprire dalla moglie, ma anche dall’amante.

Infatti, gli Ermellini con la sentenza citata sono tornati a bacchettare il maschio italico condannando un uomo per il reato di «sostituzione di persona» ai sensi dell’articolo 494 del codice penale, per essersi finto libero di stato, ingenerando nell’amante la convinzione che l’avrebbe sposata. Infatti, la fattispecie delittuosa ex. art. 494 c.p. punisce fino a un anno colui che “al fine di procurare a sé o ad altri un vantaggio….induce taluno in errore sostituendo illegittimamente la propria a l’altrui persona attribuendo a sé o ad altri un falso nome o un falso stato, ovvero una qualità a cui la legge attribuisce effetti giuridici”.

Dunque, integra il reato il comportamento di colui che negli anni si è attribuito il falso stato libero (separato, divorziato o non legato da matrimonio concordatario) per avviare o mantenere una relazione affettiva. Però per incorrere nel reato non basta illudere il partner facendogli credere di essere liberi da altri legami, ma si deve anche cercare un’utilità.

Le più recenti sentenze considerano “utilità” non solo il vantaggio economico, ma anche quello sessuale o affettivo. In altre parole, anche simulare di non essere sposati pur di stare con un’altra donna può costituire un’utilità. A ben vedere in un modo o nell’altro, il «vantaggio o la convenienza» con l’amante ci sono quasi sempre. Quindi, caro Marco, fai attenzione perché non solo rischi che tua moglie ti scopra e di conseguenza chieda la separazione con addebito - nonché l’eventuale risarcimento del danno morale e patrimoniale - ma anche la tua amante, grazie a questa pronuncia potrà vendicarsi denunciandoti per sostituzione di persona.

Cari fedifraghi, tenete gli occhi aperti perché ora anche le vostre amanti potrebbero portarvi in Tribunale e il passo da una semplice bugia al reato è veramente breve.

Studio Legale Bernardini de Pace*

 

 

Iscriviti alla newsletter
Commenti
    Tags:
    amanteavvocato del cuorerelazioni extraconiugalisingle
    in evidenza
    In gol Arturo Calabresi È il figlio del Biascica di Boris

    Coppa Italia, Roma-Lecce

    In gol Arturo Calabresi
    È il figlio del Biascica di Boris

    i più visti
    in vetrina
    Cristina d'Avena in salsa piccante: "Sesso o cibo? Difficile scegliere"

    Cristina d'Avena in salsa piccante: "Sesso o cibo? Difficile scegliere"


    casa, immobiliare
    motori
    Nuova Kia Niro, l'auto che si ispira alla sostenibilità

    Nuova Kia Niro, l'auto che si ispira alla sostenibilità


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.