I blog riportano opinioni degli autori e non necessariamente notizie, in ossequio al pluralismo che caratterizza la nostra Testata.
A- A+
Imprese e Professioni
PARCfor, startup innovativa per la salute dei lavoratori. Una palestra in casa

Ci vuole parlare un po' di lei?
Sì, anzitutto di cosa mi occupo: la mia prima vocazione professionale come fisioterapista per 13 anni, successivamente 20 anni di consulente e formatrice per le aziende su diverse tematiche, tra cui i disturbi muscolo scheletrici lavoro correlati. Ho costituito PARCfor, start up innovativa, a marzo del 2019 di cui sono l’AD. Parcfor SRL ha sede operativa presso il Polo Tecnologico d’Impresa (POINT di Dalmine) promosso e finanziato dalla Camera di Commercio di Bergamo.

Perché PARCfor?
PARC sta per Prevenzione, Attenuazione, Riequilibrio, Cura ... per chi? Per i lavoratori dell’industria e dei servizi, per i videoterminalisti e ora anche per gli smart worker.. Il primo prototipo, che ha ottenuto il brevetto per invenzione industriale, consiste nella più piccola palestra, spostabile in ogni momento dove serve, per risolvere i disturbi muscolari di chi svolge lavori pesanti, movimenta pesi e si trova costretto a posizioni incongrue.

Successivamente, adattando il telaio, abbiamo creato una palestra che si appendesse alle pareti degli uffici e poi…. è arrivato il lockdown!!! (poco prima dell’arresto forzato, i nostri dispositivi erano in trattative con FCA, La Sportiva e Vileda, ovviamente tutto si è fermato).

Come avete vissuto il periodo del coronavirus?
Nonostante le mille difficoltà e sacrifici di questo periodo, abbiamo continuato a lavorare per migliorare la salute dei lavoratori. È stato ed è periodo di cambiamenti difficile, in cui le cose scorrono in modo frenetico e tenere il passo non è semplice. Abbiamo usato il nostro know how, in contesto mutevole e imprevedibile, per progettare e costruire un prodotto per metterlo ancora di più al servizio della comunità di chi lavora.

Che obiettivo vi siete posti?

Debora RussiDebora Russi

Il nostro obiettivo è aiutare in modo concreto i lavoratori che hanno dovuto far diventare, in poco tempo, la propria abitazione un ufficio, affrontando pressoché da soli non poche difficoltà. E vogliamo aiutare anche chi, da tempo, soffre di disturbi muscolo-scheletrici che necessità ciclicamente di cure e trattamenti fisioterapici . Il prodotto che ne è nato si chiama ParcAGILE, un sistema unico e innovativo, che nasce dalla necessità di offrire un modo semplice, autonomo e quotidiano brevi sessioni di salute muscolare per le persone che lavorano davanti al computer.

Può darci qualche dettaglio in più?
Un attrezzo fisioterapico progettato da professionisti con più di 20 anni di esperienza, con il quale è possibile svolgere più di 20 esercizi per l’allungamento a tendini, muscoli, nervi di tutto il corpo e per la mobilità di spalle, collo, braccia e schiena. Funziona perché:

  • è tempestivo, fin dai primi esercizi si attenuano i disturbi e le tensioni muscolari
  • è preventivo, impedisce all’affaticamento/disturbo muscolare di peggiorare e diventare cronico
  • è conveniente, riduce significativamente le ore e i costi da dedicare a cure, riabilitazioni e/o trattamenti per disturbi muscoloscheletrici.

ParcAGILE, occupa pochissimo spazio. Si installa comodamente su porte interne o finestre, ed è sempre disponibile per essere usato nei momenti liberi da tutta la famiglia, in particolare da chi, in questo periodo, è più esposto a dolori da posture scorrette davanti al computer.

E' facile da utilizzare?

schiena

ParcAGILE è corredato da semplici e chiari protocolli di utilizzo, da video tutorial che mostrano come eseguire correttamente gli esercizi e da un servizio di consulenza gratuito con fisioterapisti e osteopati. È un prodotto interamente realizzato in Italia (Bergamo e Cremona), è green e sostenibile, composto da alluminio, un materiale che può essere facilmente riciclato, e scarti di legno certificato PEFC, a garanzia che deriva da foreste gestite in modo sostenibile.

Come desidera concludere questa intervista?
Con il nostro slogan ... L’attrezzo più completo ed efficace per il benessere muscolare, ora disponibile sulla porta di casa tua! Ma desidero darvi anche dei dati statistici utili:

A gennaio 2020 l’Inail ha pubblicato i nuovi dati: le patologie del sistema osteo-muscolare e del tessuto connettivo rappresentano la prima categoria per numero di denunce (38.492 casi). L’OMS conferma: «i disturbi muscoloscheletrici, sono causati da un insieme di fattori di rischio (postura scorretta, stress, dolore cronico)».

Le problematiche più diffuse da smart working: Lombalgia: colpisce il 52% dei soggetti- Cervicalgia: riguarda il 20% dei lavoratori e provoca intorpidimento e formicolio al collo. Il 72% delle aziende ha attivato programmi di smart working. Nel 64% delle aziende, i dipendenti hanno molto apprezzato la decisione di lavorare in smart working, cosa che permette loro di coniugare meglio vita privata e vita lavorativa. (Fonte: Infojobs smart working 2020, indagine condotta su un campione di 189 aziende e 1149 candidati)

Diffusione dello smart working nel settore pubblico: anche lo smart working nella pubblica amministrazione è ormai una realtà: la media regionale di impiegati nella pubblica amministrazione che lavora in smart working è del 73,8%. (Fonte: Funzionepubblica.gov.it, dati aggiornati al 21 aprile 2020)

www.parcfor.com
https://www.parcfor.com/smart-worker/
info@parcfor.com
+39 3384952557

Commenti
    Tags:
    parcforstartup innovativasalute dei lavoratoripalestra in casadebora russitrendiest newsgreta v. galimberti
    in evidenza
    House of Gucci, guarda il trailer Jared Leto irriconoscibile. FOTO

    Lady Gaga guida un cast stellare

    House of Gucci, guarda il trailer
    Jared Leto irriconoscibile. FOTO

    i più visti
    in vetrina
    Pasta Garofalo, il pastificio presenta il suo primo Report di Sostenibilità

    Pasta Garofalo, il pastificio presenta il suo primo Report di Sostenibilità


    casa, immobiliare
    motori
    BMW prosegue lo sviluppo delle auto che restituiscono energia green

    BMW prosegue lo sviluppo delle auto che restituiscono energia green


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.