I blog riportano opinioni degli autori e non necessariamente notizie, in ossequio al pluralismo che caratterizza la nostra Testata.
A- A+
Lo sguardo libero
Dopo Xi Jinping, l’Italia onora l’anti-democratico Putin
Foto Rainews

Dopo aver ricevuto il 23 marzo con tutti gli onori il presidente cinese Xi Jinping per firmare  la “Via della Seta” col regime comunista di Pechino (unico Stato tra i grandi),  l’Italia accoglie il presidente russo Vladimir Putin.

La situazione democratica di Russia e Cina è diversa. Quella cinese può essere considerata una dittatura “diabolica”: partito unico, mancanza di libertà di espressione, controllo della stampa e di Internet, arricchimento interno che genera espansionismo economico aggressivo… i cinesi non scappano più dal Paese perché sono più ricchi degli altri, e in questo senso Silvio Berlusconi dice che la Cina vuole conquistare il mondo.

Anche la Russia di Putin non brilla per democrazia al 100%. L’ex funzionario dei servizi segreti sovietici (KGB) è al potere dal 1999, indicato come suo successore dal presidente Boris Etsin, colui che privatizzò di punto in bianco le aziende di Stato determinando ricchezze e disparità smisurate. Riforme costituzionali ad hoc - Putin è al quarto mandato come presidente, con una parentesi da primo ministro (2008-2012) - gli consentiranno di rimanere  al potere fino al 2024. Venticinque anni ininterrotti. I diritti umani in Cecenia sono drammaticamente violati. Si pensi poi alle regioni contese con l’Ucraina e all’annessione della Crimea (2014). I governatori sono nominati da Mosca, come nell’ex  URSS. La stampa è sotto il controllo del Cremlino e/o di proprietà degli oligarchi. Le elezioni risentono di brogli e sono condizionate dalla sorveglianza sull’informazione, come sostenuto dall’Ocse circa le ultime del 2018. Si tratta di uno Stato omofobo, che vieta i “gay pride”. La realpolitik può essere messa in soffitta. Il dolore di un ceceno o di un omosessuale russo perseguitati non valgano un Putin, come quello di un uiguro o di un tibetano (le minoranze oggetto di annientamento culturale in Cina) un Xi Jinping.

Commenti
    Tags:
    putinxi jinpingsilvio berlusconi
    in evidenza
    Paragone, picconate a Burioni "Ti ho denunciato e...". VIDEO

    Politica

    Paragone, picconate a Burioni
    "Ti ho denunciato e...". VIDEO

    i più visti
    in vetrina
    Pasta Garofalo, il pastificio presenta il suo primo Report di Sostenibilità

    Pasta Garofalo, il pastificio presenta il suo primo Report di Sostenibilità


    casa, immobiliare
    motori
    Stellantis: tornano gli incentivi statali per i veicoli commerciali leggeri

    Stellantis: tornano gli incentivi statali per i veicoli commerciali leggeri


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.