I blog riportano opinioni degli autori e non necessariamente notizie, in ossequio al pluralismo che caratterizza la nostra Testata.
A- A+
Lo sguardo libero
No al Nobel per la Pace a Banksy
FLOWER THROWER

Banksy, artista e writer inglese, la cui identità è sconosciuta (si sa che è nato a Bristol nel 1974), adesso finanzia una nave per salvare  migranti che dal nord-Africa attraversano il Mediterraneo  e arrivano inevitabilmente sulle coste italiane mettendo in ginocchio, per esempio, l’isola e i concittadini di Lampedusa.

Con tutto il rispetto per Banksy - definito da alcuni media “il più grande artista di strada del mondo”... - l’anonimato degli artisti aveva un senso nel profondo Medioevo, e infatti non si conoscono gli autori delle cattedrali gotiche, ciò perché tutti gli uomini avevano un’identità spirituale fine a se stessa. Non serviva altro. Oggi, in un mondo materiale e sentimentale nel senso negativo del termine, è l’opposto e l’anonimato di un artista sembra essere una (liberissima, come pure criticabile) scelta di marketing.

La responsabilità individuale è un principio della democrazia: infatti non sono consentite manifestazioni di protesta di persone mascherate. Di qui anche la diffusa contrarietà alla copertura del volto delle donne islamiche nei nostri Paesi, atteggiamento contrario alla democrazia laica. Lo Stato italiano asseconda un’iniziativa che parte da una persona di cui non si conosce l’identità?

Per tornare al salvataggio della nave di Banksy, alla fine i poveri migranti sono stati soccorsi come al solito a carico dallo Stato italiano e, se lo saranno, parte di essi, saranno redistribuiti in Paesi dell’Unione europea, non certo nel Regno Unito, di cui è cittadino l’enigmatico artista.

E’ vero, d’accordo, dal comico alla velina al personaggio sportivo, dal cantante all’influencer tutti rischiano di sembrare guru… salvare il mondo (tendenza spesso inversamente proporzionale alla cultura e alla istruzione in genere… ci sarà un guru mondiale con la terza media? Difficile saperlo se anche sui giornali si leggono sintetiche autobiografie tipo: “Fattucchiera e amica dei gatti”….).

Tuttavia in questo caso sono le tasse pagate dagli italiani - di quelli che lo fanno - a finanziare la gestione dei migranti soccorsi dalla nave di Banksy, e quindi anche ad alimentare la sua fama. Si accolga la provocazione: no all’eventuale Nobel per la Pace a Banksy!

Commenti
    Tags:
    banksynobel per la pace
    in evidenza
    Arriva l'aria polare dalla Svezia Fine maggio brividi. Previsioni

    Meteo

    Arriva l'aria polare dalla Svezia
    Fine maggio brividi. Previsioni

    i più visti
    in vetrina
    Lukaku torna all'Inter? No colpo di scena, c'è il Milan. Calciomercato news

    Lukaku torna all'Inter? No colpo di scena, c'è il Milan. Calciomercato news


    casa, immobiliare
    motori
    Nuova Maserati MC20 Cielo, la spider dal tetto retrattile

    Nuova Maserati MC20 Cielo, la spider dal tetto retrattile


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.