I blog riportano opinioni degli autori e non necessariamente notizie, in ossequio al pluralismo che caratterizza la nostra Testata.
A- A+
Startup che volano
Doralia shines in the USA

La società, grazie alla selezione nel Global Startup Program, bando del Ministero dello Sviluppo economico destinato allo sviluppo internazionale delle Startup Innovative, parteciperà ad un programma di accelerazione e sviluppo business in territorio americano e precisamente a New York, con molta probabilità presso Entrepreneurs Roundtable Accelerator (ERA) in Madison Avenue.

Il Founder e la nascita della startup

Massimiliano Brustia, 41 anni, è laureato in Geologia e Risorse Naturali all’università di Pavia e ha sostenuto un Master biennale TCAA al Politecnico di Milano. Da sempre interessato a tematiche relative all’ambiente, le energie rinnovabili e l’acustica, è CEO di due società impegnate in questi settori.

Non ha mai lavorato nel settore dell’oreficeria, ma il binomio  della sua passione per il digital e la sua città di provenienza (Valenza) ha portato alla costituzione di Doralia.
Viaggiando per 14 paesi europei e conducendo quasi 200 interviste ai gioiellieri del vecchio continente,  la startup nasce nel 2018 come piattaforma dedicata agli orafi italiani, con la missione di consentire alle aziende piccole di espandersi in modo digitale vendendo i propri prodotti al di fuori dei confini nazionali. Co-Founder della startup è Alberto Romanò, docente della IULM.

Obbiettivi

Doralia si propone di aggiungere alla propria piattaforma mille aziende entro tre anni. La vetrina digitale è al momento rivolta al mercato Europeo.

"Lavoreremo tre mesi a New York, avendo assistenza legale e fiscale, sostenendo incontri di approfondimento per gestire i cambiamenti digitali relativi a questo nuovo mercato già maturo; ci saranno numerose occasione per fare network e incontrare potenziali partner per lo sviluppo della piattaforma in USA. Insieme ad ICE pianificheremo incontri a Dallas e Houston, ecosistema primario del mercato del gioiello sul digitale, nel quale siamo già stati richiesti

Questa è la prima volta in assoluto in cui le aziende orafe italiane potranno, attraverso una piattaforma digitale comune, presentarsi al mercato americano con i propri gioielli e le proprie collezioni, anche i più piccoli artigiani orafi che non avrebbero mai avuto nemmeno la possibilità di avere una rete commerciale italiana"

Fisicamente, invece, la società è presenta attualmente a Valenza ed a Milano ma ha intenzione di aprire a breve uffici a Vicenza, Arezzo, Napoli, ovvero in tutti i principali distretti orafi della Penisola con un mercato potenziale di 9000 realta’ orafe.

Iscriviti alla newsletter
Commenti
    Tags:
    startupstartup in italiastartup e innovazione
    in evidenza
    Fine dell'Ue, terremoti, siccità... Nostradamus, le profezie 2022

    Che cosa accadrà il prossimo anno

    Fine dell'Ue, terremoti, siccità...
    Nostradamus, le profezie 2022

    i più visti
    in vetrina
    Meteo, inverno sconvolto dalla Niña. Neve in pianura già a dicembre

    Meteo, inverno sconvolto dalla Niña. Neve in pianura già a dicembre


    casa, immobiliare
    motori
    Land Rover Discovery Metropolitan Edition, design e tecnologia

    Land Rover Discovery Metropolitan Edition, design e tecnologia


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.