Advertisement

Politica

È morto l'uomo più basso al mondo, era nepalese e aveva 27 anni

 

Kathmandu, 18 gen. (askanews) - L'uomo più basso e in grado di camminare al mondo, come verificato dal Guinness dei primati, è morto venerdì 17 gennaio a 27 anni in Nepal. Khagendra Thapa Magar, alto 67,08 centimetri, è morto a causa di una polmonite in un ospedale di Pokhara, a 200 chilometri da Kathmandu, dove viveva con i suoi genitori."È entrato e uscito dall'ospedale a causa della polmonite. Ma questa volta ha preso anche il cuore ed è morto", ha affermato il fratello Mahesh Thapa Magar.Magar si è aggiudicato il Guinness dei primati come uomo più basso al mondo nel 2010, anno del suo 18esimo compleanno. Il titolo gli fu "rubato" da un altro nepalese, Chandra Bahadur Dangi, che misurava 54,6 centimetri di altezza, ma alla morte di quest'ultimo, nel 2015, Magar lo riconquistò.In quanto uomo più basso al mondo, Magar viaggiò in diversi paesi, facendo apparizioni televisive in Europa, anche in Italia, e negli Stati Uniti. Divenne anche un volto promozionale per il turismo in Nepal, che ricordava di ospitare l'uomo più basso al mondo nel paese con la cima più alta al mondo, il Monte Everest.Ora l'uomo più basso al mondo è Junrey Balawing, delle Filippine, che misura 59,93 centimetri, ma non è capace di camminare o stare in piedi senza aiuto, secondo il Guinness World Records. Il titolo passa pertanto a un uomo colombiano, Edward "Nino" Hernandez, un dj di reggaeton che è alto 70,21 centimetri, ha sottolineato il Guinnes dei primati.