Spettacoli

Claudia Gerini: sostegno a lavoratori invisibili dello spettacolo

 

Roma, 10 set. (askanews) - Claudia Gerini lancia un appello alle istituzioni per una maggiore attenzione nei confronti dei lavoratori dello spettacolo dopo la fase acuta della pandemia di coronavirus."Siamo stati i primi a fermarci e gli ultimi a ripartire. Per troppo tempo siamo stati ignorati nonostante il nostro lavoro sia fondamentale per le persone, come abbiamo visto nel periodo della quarantena" ha detto l'attrice, madrina, del NUOVO IMAIE Talent Award 2020 Talent, premio collaterale alla Mostra di Venezia assegnato dal 2015 a due giovani talenti, quest'anno Luka Zunic ed Eleonora De Luca rispettivamente per "Non odiare" di Mauro Mancini e "Le sorelle Macaluso" di Emma Dante."Noi chiediamo un peso culturale che non ci viene riconosciuto - ha aggiunto - del nostro comparto non fanno parte soltanto gli attori più conosciuti, ma ci sono anche le maestranze: truccatori, parrucchieri, macchinisti, elettricisti, montatori, autisti. Tutti sono completamente fermi e ci sono anche attori teatrali meno famosi che non hanno più potuto recitare".Per Claudia Gerini occorre agire in fretta secondo un principio di equità. "Queste persone esistono, fanno parte del mondo del lavoro e come tali devono essere sostenute dalle istituzioni là dove non abbiano più potuto esercitare il proprio mestiere".