A- A+
Coronavirus
Un aerosol combatte il Covid in 5 secondi: soluzione inodore e a basso costo

Immaginate una soluzione inodore e “impalpabile”, ma presente nell’aria silenziosamente, in grado di eliminare gran parte dei virus e dei batteri -anche il Sars Cov 2 quindi- in maniera radicale. Ovvero, di rendere un ambiente affollatissimo sterile, in presenza di persone.

Dopo 20 anni di ricerche, un italiano è riuscito nell’impresa. Grazie a Umbro Valentino Sciamannini, chimico, esperto nella generazioni di sostanze retrovirali, con un curriculum denso e una serie di brevetti di successo al suo attivo, abbiamo l’uovo di Colombo: prevenire la contaminazione da Sars Cov 2 (ma di altri germi e batteri altresì), con una soluzione per aerosol utilizzabile ovunque, completamente atossica, efficacissima. A costo molto basso.

Addirittura, dispersa nell’aria come microinalazione, questa sostanza non solo contrasta e limita un eventuale contagio, ma rappresenta un difesa contro le patologie neurologiche ravvisate dopo le infezioni da Covid 19” -spiega il professor Sciamannini, che negli anni Settanta si occupava di liquidi per la dialisi e successivamente ha fatto il suo ingresso nel Dipartimento di chimica organica presso la Sapienza di Roma per realizzare quelle sostanze contro i virus entrate in ambito medico grazie alla biologia molecolare.

Il liquido delle meraviglie si chiama Airlog, è una formula brevettata divenuta dispositivo medico riconosciuto dal Ministero della Salute, è già in fase di implementazione alle Molinette di Torino: “lo abbiamo utilizzato nelle stanze ove erano ricoverati i malati e possiamo dire non solo che ha accelerato la guarigione, ma altresì che nessuno è finito in terapia intensiva – spiega Daniele Ricossa di CRC Bus, azienda attiva nella ricambistica di mezzi di trasporto che ha preso in esclusiva la distribuzione di Airlog.

Si chiama Airlog perché ha molto a che fare con i logaritmi, come spiega l’inventore: “in natura è raro che si generi una contaminazione più alta del logaritmo 6. Ebbene, il test condotto presso l’Università di Pisa, dipartimento di Ricerca Traslazionale e delle nuove tecnologie in medicina e chirurgia, conferma Airlog è in grado di abbattere l’infettività virale di 2,7 logaritmi”. A un costo molto basso: in una palazzo di sette piani a Roma, l’utilizzo di Airlog diffuso con Unità di Trattamento dell’Aria in quantità diluita pari a 700, 800 millilitri al giorno, è costato in proporzione circa 30, 50 centesimi per ufficio al giorno.

Le implicazioni sono notevoli soprattutto nell’ambito dei trasporti, delle scuole, ovunque vi sia la presenza di un folto pubblico e di assembramenti di persone, poiché questo aerosol completamente privo di umidità potrebbe eliminare la presenza di patogeni e con essi tutti i limiti di presenza, scongiurando ulteriori chiusure e restrizioni.

Airlog agisce in tempo record: 5 secondi circa.

Un altro test è stato condotto, con la supervisione di Accredia, su autobus modello Setra 515 HD: i mezzi sono stati analizzati prima e dopo l’utilizzo, diffondendo Airlog prima e poi a termine del servizio. Il risultato ha consentito di rilevare che il mezzo a fine giornata era nelle stesse condizioni di sterilità antecedenti, dopo essere stato frequentato da decine di persone per ore.

Dopo 40 giorni, un’ulteriore verifica ha rilevato che il il pullmann era in condizione praticamente sterile.

Iscriviti alla newsletter
Commenti
    Tags:
    covidcovid aerosolcovid soluzione indolore
    in evidenza
    CDP, ospitato FiCS a Roma Gorno Tempini: “Agire come sistema unico”

    Corporate - Il giornale delle imprese

    CDP, ospitato FiCS a Roma
    Gorno Tempini: “Agire come sistema unico”

    i più visti
    in vetrina
    Ferrovie dello Stato, al via un nuovo modello per cantieri più sostenibili

    Ferrovie dello Stato, al via un nuovo modello per cantieri più sostenibili


    casa, immobiliare
    motori
    Con Sensify, Brembo rivoluziona il modo di frenare

    Con Sensify, Brembo rivoluziona il modo di frenare


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.