A- A+
Costume
8 marzo. In Italia +30mila posti di lavoro nelle cooperative grazie alle donne

Le cooperative rosa guidate da donne hanno creato 30mila posti di lavoro in più negli ultimi cinque anni, arrivando a quota 300mila addetti a livello nazionale. Donne al comando, dunque, in quasi una cooperativa su quattro (24%) nell’ultimo anno. E’ quanto emerge da un’analisi di Uecoop, l’Unione europea delle cooperative con la Camera di commercio di Milano Monza Brianza Lodi in occasione dell’8 marzo, data che celebra l’importanza della figura femminile nel mondo. Sono quasi 19 mila su un totale di oltre 80 mila le imprese cooperative gestite da donne in Italia a fine 2018, di cui il 7% straniere. Negli ultimi cinque anni -sottolinea Uecoop- i settori dove le cooperative in rosa hanno registrato la crescita più marcata sono l’assistenza sociale residenziale (+61%), l’istruzione (+18%) e la ristorazione (+40%). I “capi” donna sono passati da 17mila a 19mila con un incremento del 9% in cinque anni in particolare a Cremona (+80%), Trento (+44%), Rieti, Trapani, Cagliari e Lecce (+30%). Mentre le province dove le “coop in gonnella” rappresentano circa un terzo del totale sono Nuoro, Rieti, Sassari, Terni, Benevento, Cagliari, Ascoli Piceno, Campobasso e Siracusa. Mentre a livello regionale -evidenzia l’organismo- l’incidenza delle donne è più alta in Sardegna con 1.065 cooperative su 3.280 imprese (32,5%), in Molise con 161 su 523 (30,8%) e in Abruzzo con 461 su 1.586 (29%). Le prime regioni al femminile sono tuttavia la Sicilia con 3.231 su 12.122 (27%), Lazio con 2.324 su 9.103 (26%), Campania con 2.064 su 8852 (23%), Lombardia con 2.023 su 10.969 (18%). I primi tre settori cooperativi dove è più forte la presenza femminile sono l’assistenza sociale, i servizi per edifici e paesaggio e l’istruzione. Ma la rappresentanza rosa è forte anche nell’edilizia, nella ristorazione, nel commercio, nei servizi di magazzinaggio e nei trasporti. Il contributo delle donne alla crescita del lavoro nel settore cooperativo è strategico -conclude Uecoop- sia in termini di gestione sia per una capacità di relazione sempre più importante in un mondo che ha nelle persone il proprio cardine principale.

Commenti
    Tags:
    milanonapoligrottafuori
    in evidenza
    Simest, la qualità a supporto della competitività delle pmi italiane

    Esportazioni

    Simest, la qualità a supporto della competitività delle pmi italiane

    i più visti
    in vetrina
    Pnrr e opportunità per le Pmi CorporateCredit, l'intervista al Ceo Giordano Guerrieri

    Pnrr e opportunità per le Pmi
    CorporateCredit, l'intervista al Ceo Giordano Guerrieri


    casa, immobiliare
    motori
    Stellantis, successo confermato al Company Car Drive 2022

    Stellantis, successo confermato al Company Car Drive 2022


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.