A- A+
Costume
Abruzzo, Lazio, Marche e Umbria stregano il web

Giovani, in gran parte italiani. O, se provenienti da oltre i confini del Bel Paese, tedeschi, olandesi, britannici e belgi. Con i tedeschi che, più di altri e in particolare le donne, sono sempre più pronti a considerare per le prossime vacanze le regioni del Centro Italia, le cui immagini hanno fatto particolarmente breccia nella mente dei potenziali turisti. E’ questo il profilo degli utenti “stregati” dalla natura, dalle acque, dalla storia e dall’arte di Abruzzo, Lazio, Marche ed Umbria, le quattro regioni protagoniste della campagna youtube “Scopri il cuore dell’Italia”. Curata dall’Enit nell’ambito del progetto di promozione turistica dedicata al Centro Italia e articolata in tre video di alta qualità tecnica ed emozionale all’insegna della bellezza e delle ricchezze custodite da queste quattro regioni, la campagna on air dal 16 al 30 giugno e dal 17 al 31 luglio ha ottenuto un vero e proprio boom di visualizzazioni pari a 8 milioni e 500 mila, in termini percentuali il 32,55%, superiore alla media di mercato. Ma l’aspetto ancor più interessante è che i video sono stati visualizzati nel 56% dei casi attraverso un cellulare. Un dato in controtendenza rispetto all’abitudine di consultare video sul desktop e una dimostrazione ulteriore di quanto l’interesse e la curiosità degli internauti sia stata catturata dal Cuore d’Italia e dai suoi tesori: la fauna protetta in Abruzzo, con i lupi ed i camosci che abitano le più alte vette del Gran Sasso in Abruzzo, lo spettacolo delle acque della Cascata delle Marmore che sgorgano tra il verde rigoglioso dell’Umbria, le Grotte di Frasassi nelle Marche e la sapienza artigianale con l’irrinunciabile gastronomia del Lazio. Ma chi sono gli utenti affascinati dal Centro Italia? Sono innanzitutto giovani, il 30% con un’età compresa tra i 25 e i 34 anni. A seguire, il 24% ha tra i 35 e 44 anni, il 18% tra i 45 e 54 anni e il 16% tra i 55 e 64 anni. Il 12% degli utenti appartiene alla fascia d’età degli over 65. Sono proprio i potenziali turisti europei, in particolare tedeschi e belgi, ad aver dimostrato attenzione nei confronti delle quattro regioni e a dichiarare di avere le valigie pronte per una vacanza in questi luoghi. I dati dimostrano che se i tedeschi hanno particolarmente apprezzato il video dedicato alle acque, gli olandesi quello della storia e l’arte, mentre è il soggetto natura che ha avuto maggiore successo tra i britannici. “Sono risultati positivi”, commenta il direttore esecutivo dell’Enit, Giovanni Bastianelli. “Basti pensare che nel periodo immediatamente successivo al lancio della campagna le ricerche su Google relative alle quattro regioni sono aumentate del 5% rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso, al netto della crescita annuale di internet. In particolare, il mese di agosto ha fatto registrare una crescita dell’82% rispetto al mese precedente, un dato estremamente significativo benché rafforzato dalla favorevole stagionalità”.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
enit campagna centro italiaenit regioni centro italia
in evidenza
Risolvi il tuo Debito: aiutate più di 300 mila persone in 12 anni di attività

Corporate - Il giornale delle imprese

Risolvi il tuo Debito: aiutate più di 300 mila persone in 12 anni di attività

i più visti
in vetrina
CDP, approvato Piano Strategico. Gorno Tempini: "Occasione senza precedenti"

CDP, approvato Piano Strategico. Gorno Tempini: "Occasione senza precedenti"


casa, immobiliare
motori
Nuovo Ranger, creato da Ford ma ideato dai suoi stessi clienti

Nuovo Ranger, creato da Ford ma ideato dai suoi stessi clienti


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.