A- A+
Costume
Acqua di Parma, Laura Burdese nuova presidente e ceo

Laura Burdese è da oggi presidente e ceo di Acqua di Parma. Riporterà a Chris de Lapuente, presidente e ceo della divisione profumi e cosmetici di LVMH, sostituendo Gabriella Scarpa, che manterrà il suo ruolo di presidente di LVMH Italia.

Laura Burdese ha iniziato la sua carriera nel settore beauty con incarichi di gestione di brand presso Beiersdorf e L’Oreal. Nel 1999 e` entrata in Swatch Group, dove nel corso di quasi 18 anni ha ricoperto diverse posizioni di crescente responsabilita`. Nel 2006 e` stata nominata Country Manager / Managing Director di Swatch Group in Italia. Nel 2012, in aggiunta a questo ruolo, e` stata nominata Presidente e CEO di Calvin Klein Watches and Jewelry Co Ltd.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
acqua di parma laura burdeselaura burdese presidente acqua parma
in evidenza
La startup EdilGo guida la ripresa edile in Italia

Corporate - Il giornale delle imprese

La startup EdilGo guida la ripresa edile in Italia

i più visti
in vetrina
Luce e Gas, passaggio al Mercato Libero. Abbassalebollette fa chiarezza

Luce e Gas, passaggio al Mercato Libero. Abbassalebollette fa chiarezza


casa, immobiliare
motori
Nuovo Nissan Qashqai si aggiudica le Cinque stelle Euro NCAP 2021

Nuovo Nissan Qashqai si aggiudica le Cinque stelle Euro NCAP 2021


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.